Come sgonfiarsi rapidamente

Vacanze ad un passo e quel solito gonfiore, di per sè già difficilmente sostenibile durante l’anno, diviene un impiccio da eliminare ad ogni costo prima dell’esordio in spiaggia. Vediamo cosa fare per sgonfiare in un lampo o meglio in una sola giornata.

Come sgonfiare in una giornata

Nonostante la pancia gonfia finisca sempre per sorprenderci, alla sua origine nessun mistero insondabile, ma normalmente un’alimentazione disordinata (o troppo ricca di carboidrati a discapito degli altri alimenti) o l’avvicinarsi del ciclo.
Soprattutto quando si tende ad essere magre, o comunque non particolarmente sovrappeso, questo gonfiore temporaneo, localizzato prevalentemente nella fascia addominale, dipende da una eccessiva concentrazione di liquidi, tossine e scorie, la quale fa lievitare il nostro girovita, come se contenesse un palloncino.
Un gonfiore fastidioso quanto imbarazzante soprattutto in bikini, vediamo come evitarlo allora, con una 24 ore all’insegna del depurarsi.

Come depurarsi in 24 ore

Quando avvertiamo una insolita fatica nel chiudere i pantaloni o la gonna ci sembra particolarmente fasciante, senza che la bilancia segnali particolari variazioni, se vogliamo evitare che questa sgradevole senzazione divenga una comagnia costante, ecco come organizzare la nostra giornata sgonfiante.

Prima di tutto bevete! Bevete, bevete e e bevete, almeno 2 litri di acqua povera di sodio. E se volete ottenere ancora maggiori effetti diureticii, affidatevi a uno dei tanti prodotti depurativi, a base di erbe drenanti, in vendita in farmacia. Sia che si tratti di finocchio, tarassaco, uva ursina, anans, equiseto o ananas, due soli cucchiaini in un litro d’acqua, vi aiuteranno non poco.
Punto 2 :le proteine. Basateci i pasti, vi regaleranno un forte potere saziante, pur senza appesantirvi. Si a pesce e carni bianche, alle quali andrete ad accompagnare verdure cotte e crude.
Bando ( per una giornata non morirete) ai carboidrati ad alto indice glicemico, quali farine raffinate, merendine o zuccheri. Quanto al pane, sostituitelo con una fetta di integrale.

Colazione

Inutile dirlo, ma nella giornata sgonfiante, la colazione riveste un’importanza fondamentale. Ciò non impedisce di poter scegliere tra una dolce, composta da latte scremato o di soia, una fetta di pane integrale con un po’ di marmellata senza zucchero ed uno yogurt integrale o di una salata, costituita dalla solita fetta integrale condita con un filo d’olio e ricoperta con un pomodoro e una porizione di ricotta o crema di tofù.
Se non siete degli habituè della colazione, meglio affidarsi a quest’ultimo, visto che pomodoro e olio hanno il pregio di favorire la digestione, attivando il fegato.

Pranzo

Per il pasto di mezzogiorno puntate su un piatto abbondante di proteine ( 150-180 grammi): scegliete fra una bistecca ai ferri, pesce cucinato senza grassi, un bel piatto di bresaola, accompagnando il tuto con insalate miste crude o cotte.
Oltra all’insalata, pollice su anche per il finocchio. Ricco di sale minerali e vitamine, ha anche il dono, grazie ai fitoestrogeni che contiene, di riequilibrare gli ormoni femminili, oltre a innescare un processo disintossicantea vantaggio dell’intero organismo, apportando benefici alla stessa funzione epatica. Oltre a tutto ciò, inoltre, se non bastasse, combatte l’accumulo adiposo. Pane, ma solo integrale.

Spuntini

Per i break di metà mattina e pomeriggio tanta frutta. Preferibili , se di vostro gradimento, autentici bruciagrassi come ananas ( ricco di potassio e dalla grande azione disintossicante oltre che nemico implacabile della ritenzione idrica) o pompelmo, altrimenti vada anche per mela o kiwi, ricchi di effetti diuretici il primo e lassativi il secondo. Con la frutta anche 4 noci o mandorle, apportatori di grassi Omega 3 e proteine.

Cena

Schema simile alla sera, con le proteine a farla da padrone, per una porzione simile a quella del pasto.
Oltre a pesce, bresaola o carne, il menù può anche prevedere uova, formaggio non grasso, seitan o tofu.
Come contorno una bella insalata, ricca di ferro e dall’efficace azione drenante oppure un piatto di broccoli o cavoli. Soprattutto questi ultimi, grazie al basso indice glicemico, ostacolono l’assorbimento di grassi, oltre a risultare particolarmente sazianti grazie all’alto contenuto di fibbre. Infine, non meno importante, rappresentando degli importanti integratori di potassio, assolvono ad una importante azione di sintesi delle proteine, presiedendo al corretto funzionamento dei muscoli.

Assolutamente consigliati anche gli asparagi, ricchi di mille sostanze (potassio, acido folico, magnesio ferro, ma anche vitamine A, B e C) e composti per il 90% di acqua. possiedono capacità depurative che poco hanno da invidiare ad altre verdure e in più presentano funzioni anche remineralizzanti, cardiotoniche e lassative. Dulcis in fundo sono assolutamente poco caloriche con i loro 24 Kcal, ogni 100 grammi.

 

 

 

 

 

Come sgonfiarsi rapidamente

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>