Come scrivere messaggi che si “autodistruggono”

Alzi la mano chi non ha visto almeno una volta un episodio di 007, la bellissima saga spionistica attualmente interpretata dall’algido Daniel Craig. Cosa ci ha sempre colpito del personaggio di James Bond, oltre al suo savoir-faire? Ovviamente l’armamentario, i trucchi che gli venivano messi a disposizione da “Q”. Ebbene, in questa guida vedremo come usare un tool cloud che potrebbe, in qualche modo, ricordare i segretissimi trucchi del celebre agente britannico.

 

Istruzioni

  1. Lo strumento che useremo è simile ai messaggi che, una volta letti, esplodevano. Calma! In questo caso l’esplosione, l’autodistruzione del messaggio sarà solo telematica. Il servizio cui ci rivolgeremo risponde al nome di “PrivNote” (https://privnote.com/).

  2. Giunti sulla “Home” del servizio in questione, troveremo – in alto – l’indicazione delle 3 fasi da seguire. Nel box di testo sottostante (“Write your note below”) inseriamo il contenuto del messaggio che vogliamo veicolare e premiamo il pulsante “Create note”.

  3. Ricaveremo un link che dovremo veicolare in qualche modo, magari con Telegram, al nostro interlocutore. Quest’ultimo una volta letto il messaggio, dovrà salvarne il testo: in caso contrario, dopo aver chiuso la pagina del link ricevuto, non si riuscirebbe – in alcun modo – a recuperare il testo in oggetto.

  4. Da notare, infine, che il mittente può includere l’opzione volta a ricevere un avviso di nota letta ed il destinatario, invece, può – a sua volta – scrivere una sua nota di risposta.

privnote

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>