Come scovare dei micro-lavori locali con AppJabber

Il web viene usato da molto tempo per cercare lavoro e l’unione di quest’ultimo con gli smartphone non poteva che accentuarne l’efficacia nella ricerca di un’occupazione.
In questa guida conosceremo un’app che, grazie alla geo-localizzazione ed all’uso della fotocamera, permette di ottenere piccoli ma costanti compensi.

 

Istruzioni

  1. Installiamo sul nostro iPhone o Android ) l'applicazione "AppJabber" ed avviamola.

  2. Se abbiamo il GPS attivo, visualizzeremo la mappa relativa alla nostra posizione attuale. In alto a destra, sulla lente, un numero indicherà i microlavori disponibili: nel caso non ve ne siano, possiamo fare una ricerca - per parole chiave - e trovare un incarico.

  3. In cosa consistono i micro-lavori di AppJabber? Si tratta di essere gli occhi e le orecchie di qualcuno o di operare quel che in gergo è chiamato "MisteryShopping": fotografare l'effettivo posizionamento di un cartellone o manifesto, una piazza affollata, la presenza di talune pubblicazioni in edicola etc.

  4. Scattiamo le foto, accludiamo dei commenti o delle indicazioni (troveremo tutto nell'account online alla sezione "I miei lavori") ed inviamo il tutto. Dopo 2-4 settimane, il lavoro verrà recensito ed il compenso accreditato su Paypal. Guadagno minimo? Almeno 1 euro!

images12

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>