Come scegliere la Yougurtiera migliore

Tra i tanti alimenti che è possibile preparare in casa, lo yogurt è sicuramente uno dei più semplici ed economici. La yogurtiera è, infatti, diventata un elettrodomestico di largo consumo, reperibile a buon prezzo in tutti i negozi di elettrodomestici.

Per ottenere i migliori risultati è importante scegliere il modello giusto per le nostre esigenze.

 

 

Istruzioni

  1. In primo luogo è opportuno valutare il design, che non ha solo una valenza estetica ma anche pratica. La stabilità della yogurtiera è fondamentale nel processo di fermentazione, per questo motivo sono indicati i modelli che montano dei piedini in gomma, che garantiscono una perfetta aderenza al piano.

  2. Il coperchio e il rivestimento esterno sono, altresì, ugualmente importanti: un rivestimento in metallo è sicuramente consigliato rispetto alla plastica, in quanto protegge più efficacemente lo yogurt da urti accidentali durante il processo di fermentazione. Il coperchio deve essere trasparente in modo da poter monitorare il processo, e deve poter essere rimosso con facilità.

  3. Come seconda cosa possiamo valutare la dotazione di vasetti, solitamente 6-7 ma vi sono in commercio modelli con disponibilità superiore. La cosa importante è che abbiano una perfetta chiusura. Vi sono anche modelli con un unico recipiente, che rendono più semplice il processo durante la produzione a scapito però di una minore versatilità di consumo.

  4. Un'altra caratteristica da tenere in considerazione è la tecnologia. La yogurtiera è un oggetto per natura molto semplice, ma secondo le nostre esigenze e possibilità vi sono modelli dotati di un display digitale con il quale è possibile programmare il tempo e il tipo di lavoro. Poter impostare l'auto spegnimento al termine di un lavoro lungo come la produzione di yogurt è sicuramente una comodità a cui è difficile rinunciare.

  5. Un ultimo punto è relativo alla potenza: una yogurtiera consuma mediamente 15 watt, che consente di raggiungere una temperatura nel contenitore di 40-45 gradi di calore. Modelli più costosi offrono inoltre la possibilità di produrre, oltre allo yogurt, formaggi freschi e dolci cremosi: in questo caso la potenza richiesta sarà decisamente superiore.

Yogurt01_450CFR

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>