Come scegliere l’asciugatrice

Vista la necessità di ottimizzare sempre più gli spazi in case via via più contenute  e il radicarsi di nuove esigenze va sempre di più diffondendosi l’utilizzo dell’asciugatrice.
Nel nostro Paese si tratta di una tendenza esplosa negli ultimi anni, ma sono molte le realtà estere nelle quali  le asciugatrici hanno compiuto un percorso già simile alle lavatrici.
Evidentemente la loro maggiore commercializzazione ha fatto si che anche da noi siano disponibili decine di modelli, dei quali alcuni molto avanzati, da poter scegliere, ed è perciò meglio essere ben informati in modo da poter individuare quella giusta.
Osserviamone sinteticamente le diverse caratteristiche in modo da poter scegliere la più adatta alle nostre necessità.

 

Come scegliere un’asciugatrice

Per trovare l’asciugatrice giusta ci sono diversi fattori da prendere in considerazione: quanto si vuole spendere; se si vuole risparmiare sul consumo, lo spazio a disposizione, le funzioni proposte, capacità di carico; come viene raccolta ed eliminata l’acqua.
In ogni caso si potranno finalmente salutare per sempre tutti gli stendini, le mollette e tutti gli escamotage utilizzati fino ad oggi per riuscire ad asciugare i vestiti.
Comprando un’asciugatrice tutte le persone che non hanno modo di stenderli fuori, perché condomini, possono finalmente recuperare lo spazio che aveva rubato lo stendino in casa. Ma anche chi ha spazio, ma in inverno metteva i vestiti ovunque per farli asciugare, finalmente potrà mettere fine a questo problema ed avere vestiti asciutti in pochissimo tempo e senza stress.

Elementi base per scegliere l’asciugatrice

I metodi di funzionamento delle asciugatrici sono legati sostanzialmente a pompa di calore e condensazione. Nel caso delle asciugatrici con funzionamento a pompa di calore, il calore viene generato da un compressore interno. Questi modelli garantiscono elevata efficienza ed alto risparmio energetico.
Il secondo metodo prevede il meccanismo di condensazione che una volta che l’acqua viene eliminata dai vestiti viene raccolta in un contenitore estraibile.
Il primo modello prevede un tubo di scarico, quindi per l’istallazione è previsto impianto; il secondo modello prevede di raccogliere tutto in un contenitore estraibile e quindi non necessita di alcun tipo di scarico. Molto conveniente questo secondo modello, quello a condensazione. Ovviamente la scelta dipenderà anche in base allo spazio disponibile in casa.

Altre caratteristiche importanti

Le asciugatrici comportano l’utilizzo di energia elettrica e se si vuole ottimizzare questo aspetto è meglio sceglierne un modello ad alta efficienza in risparmio. Questo lo si può fare comprando un’asciugatrice di Classe A+++, A++ o A+, che sono le classi a maggiore risparmio energetico.

Non meno importantescegliere la capacità giusta in base alle proprie esigenze. Per una famiglia piccola e per single o coppie, un’ascigatrice con la capacità di 6-7 kg è perfetta; per famiglie numerose è meglio sceglierne una con capacità di 10 Kg, ma anche 8 o 9 Kg potrebbero essere più che sufficienti.
Le asciugatrici sono prodotte da numerosi marchi famosi come Samsung, Candy, LG, Bosch, Electrolux,Miele,  Indesit, Whirlpool e altre ancora. I prezzi possono essere vari, dipende dai vari fattori elencati e anche in base al marchio. Si può comprare un’ottima asciugatrice a partire da 350 euro fino ad arrivare ad alcuni modelli che costano 750 euro, ma anche prezzi intermedi, come 450-500 euro.

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come lavare la lavatrice
APPROFONDISCI LA GUIDA: Come pulire il filtro della lavatrice
APPROFONDISCI LA GUIDA: La tinteggiatura del bagno
APPROFONDISCI LA GUIDA: Come scegliere l’asciugatrice

asciugatrice modelli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>