Come scansionare i file grazie ad internet

Un tempo uno dei maggiori canali di infezione di un computer era il floppy disk, poi è stata la volta del CD/DVD. Scomparsi i primi (e forse anche i secondi), gran parte dei virus hanno iniziato a viaggiare sulla rete internet. Oggi basta scaricare non solo la posta elettronica ma anche un file ed un programma da una fonte poco attendibile (e certa) per far correre seri pericoli al nostro computer. In questa guida vedremo come utilizzare una serie di super-antivirus online per accertare la natura di ciò che vorremmo far circolare nel nostro pc e nella nostra rete locale.

 

Istruzioni

  1. Uno degli "analizzatori" online più noti è il "Jottis' malware scan" (http://virusscan.jotti.org/it). Nella home del servizio, a destra sono elencati tutti gli antivirus che verranno usati (presenti Avast, Avg, Antivir, Panda, Nod32, BitDefender ed altri) mentre, a sinistra, troviamo il comando di esplorazione che ci consente di caricare, dal nostro Pc, il file da esaminare. Dopo qualche minuto di caricamento (evidenziato da una barra a destra), otterremo i risultati della multi-scansione desiderata.

  2. Molto noto è anche il servizio "VirusTotal" (http://www.virustotal.com/it) che permette di analizzare sia file che indirizzi internet (url, ip address, domini). Nel caso l'analisi richiesta sia già stata realizzata per conto di un altro utente, possiamo o visualizzarne direttamente i risultati o richiedere una nuova analisi. L'analisi verrà condotta basandosi su due parametri tecnici ("Authenticode signature block" e "ExifTool file metadata") e presenterà l'esito secondo ben 50 antivirus (compresi Norton e GData). Interessante la possibilità di fornire un feedback personale sull'eventuale pericolosità o meno del file sottoposto.

  3. "MetaScan online" (http://www.metascan-online.com) permette di caricare file sino ad 80 MB e di analizzarli in base ad un bouquet di 40 antivirus aggiornati alle ultime, rispettive definizioni virali. Il risultato, poi, potrà essere condiviso sui più diffusi social network (Facebook, Twitter, GooglePlus, Linkedin).

  4. "VirusScan" (http://www.virscan.org/), infine, permette di caricare un file/programma dal proprio pc e di farlo analizzare da una nutrita lista di antivirus (ben 36) aggiornati sia come definizioni virali che come motore di scansione. Unici difetti? Rispetto ai competitor, la lentezza di upload dei file e il limite di questi ultimi (soli 20 MB).

  5. Attenzione, comunque! L'utilizzo di questi "analizzatori online" non sostituisce in alcun modo la protezione che può essere assicurata da un antivirus fisicamente installato sul computer!

windows_7_compatible_antivirus_software

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>