Come “ripulire” il menu contestuale di Windows

Col passare del tempo, man mano che vengono aggiunti nuovi programmi al computer, ci si ritrova in balia di un fenomeno alquanto fastidioso: l’affollamento del menu contestuale, il menu a cui siamo soliti ricorrere quando si tratta di compiere talune azioni su un file in particolare. Ogni programma al quale facciamo ricorso per la gestione di un certo file, anche solo in pochi casi, tende ad “agevolarci” collocando delle scorciatoie in questo menu che dovrebbe rimanere sempre snello ed essenziale. A prim’acchito si potrebbe pensare che basta rimuovere la causa del fenomeno ma non è cosi: disinstallando il programma responsabile, non sempre le voci si cancellano dal menu contestuale. Oltretutto può sempre capitare che si abbia ancora bisogno di quel dato programma (es, un reader per file “.pdf”). In questa guida vedremo, quindi, come snellire il “Menu contestuale” di Windows.

 

Istruzioni

  1. Una prima soluzione è quella di intervenire nel registro di sistema (Start>Esegui>Regedit) e cercare la voce “HKEY_CLASSES_ROOT\*\shellex\ContextMenuHandlers”. Al suo interno saranno collocate diverse cartelle: cerchiamo quelle il cui nome ricorda il programma che ha installato una scorciatoia sul menu contestuale. Facciamo tasto destro sulla cartella in questione e scegliamo “Elimina”. Questa prassi va eseguita per ogni cartella/voce da eliminare ed andrebbe preceduta da un backup del registro.Se non si vuole mettere mano al Registro di Sistema, occorre fare ricorso a dei programmi ad hoc. Molto completo si rivela essere “ShellMenuView”, un programma portable in grado di visualizzare le voci relative al menu del tasto destro del mouse. Una volta scaricato e scompattato il file zip, clicchiamo sull’eseguibile “shmnview.exe” e vedremo una serie di voci.

  2. Analizzandole per “File Type” e per “Menu Name” potremo scoprire quale di essa è l’opzione che intendiamo rimuovere. Dopo averla individuata, facciamo tasto destro sulla medesima e scegliamo “Disable selected items” oppure “Open in Regedit” per eseguire manualmente la procedura nel Registro di sistema. Al riavvio di Windows, il menu contestuale dovrebbe essere meno affollato.

  3. Nel caso questo programma risultasse troppo complesso, vale la pena ricordare che l’efficiente Ccleaner (http://www.piriform.com/ccleaner/builds), usato per la pulizia del computer (e del registro di sistema), ha – tra i suoi strumenti - l’opzione per intervenire nella location desiderata: basta ricorrere al tool “Avvio” ed alla sua scheda “Menu contestuale”. Cosi facendo, infatti, verranno visualizzati chiaramente i programmi che lasciano tracce nel menu in questione e verrà abilitata la possibilità di disattivare o semplicemente cancellare le voci che riteniamo indesiderate e superflue.

mmm-modificare-menu-contestuale-windows-xp

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>