Come riportare in vita il proprio vecchio Windows XP Pro

XP è morto…Viva XP! Questo potrebbe essere lo slogan di quanti, affezionati al vecchio oS di Redmond, continuano a cercare metodi per farlo sopravvivere.
Tra i vari sistemi ipotizzati, in questa guida proporremo – a scopo puramente dimostrativo ed informativo – una soluzione molto praticata dagli smanettoni del web: l’uso della mod “XP Pro Performance Edition”.

 

Istruzioni

  1. Avviso importante: per continuare ad usare questa mod si consiglia vivamente il possesso di un seriale regolarmente acquistato di Windows XP Pro. In caso affermativo, tenetelo da parte ed inseritelo al posto di quello presente, di default, nella versione che ora andremo ad installare.

  2. Prerequisito: disporre del client P2P uTorrent per scaricare il file del presente sistema operativo.

  3. Passaggi. Innanzitutto avviamo, su un altro pc, uTorrent e diamogli in pasto il file che possiamo reperire sul "IlCorsaroNero". Dopo una mezz'ora dovremmo disporre di un file zip da scompattare: al suo interno ci interessa la cartella PE.

  4. Prendiamo il file ".iso" in essa contenuto e masterizziamolo, magari con "BurnIso". Avviamo il pc sul quale vogliamo installare il redivivo XP, facendogli eseguire il boot dal lettore CD nel quale avremo inserito il CD masterizzato di XP Pro Performance Edition.

  5. Procediamo alla classica installazione formattando lo storage con NTFS e seguiamo i passi richiesti da XP: selezioniamo la location, il format set (Italy, italian) e la lingua della tastiera (italian) e stabiliamo il nome utente e quello del computer. Concludiamo impostando la nostra timezone (Rome) per l'orologio e la data interna di XP.

  6. Accettate le impostazioni tipiche, partirà la copia e l'installazione dei file necessari alla configurazione del sistema operativo: dopo quale minuto Windows si riavvierà e caricherà uno sfondo volutamente spoglio ma sempre e comunque personalizzabile con sfondi e texture di nostra scelta.

  7. Dal pulsante Start, scegliamo Windows Update in modo da aggiornare questo componente e da far partire, in seguito, l'installazione di tutti gli update disponibili (al momento in cui la guida viene compilata, i fix arrivano sino al Settembre 2014).

  8. Conclusi gli aggiornamenti, avviamo la versione "minimal" di Explorer 6 ed installiamo un browser più recente, come Chrome o Firefox, ed un antivirus leggero (magari Avira o AVG).

  9. Da questo punto in poi, possiamo reinstallare i nostri programmi, i driver delle varie periferiche che useremo e, volendo, i tool (XpAntispy, TCP optimizer, chiavi di registro varie) presenti sempre nel file zip originariamente scaricato con uTorrent.

  10. Fatto. XP è di nuovo funzionante e discretamente ben protetto.

cElTap7

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>