Come rimuovere il ghiaccio da vialetti e piazzali

Il metodo meno faticoso per far scomparire il ghiaccio nei piazzali, nei vialetti e nei dintorni della propria abitazione, evitando quindi il rischio di scivolare (a piedi o in macchina), consiste nello spargere del sale nei posti gelati.
L’acqua salata infatti gela a temperature molto inferiori allo zero (circa -10°C), quindi cospargendo il ghiaccio con del sale esso si sgela e si trasforma in una soluzione liquida.
In commercio si trovano sacchi di sale per strade (cloruro di sodio minerale) a prezzi molto accessibili: per un sacco da 25 Kg, abbastanza per una grande superficie o per molti trattamenti, si spendono dai 3 ai 5 € (per ovvie ragioni, fuori stagione costa meno), ma si può benissimo usare il sale grosso da cucina, che costa in alcuni casi anche meno (circa 15 centesimi al Kg).
ll vantaggio nell’utilizzo del sale per la rimozione del ghiaccio sta appunto nella facilità dell’operazione e nella sua pronta efficacia: se si rimarrà alcuni minuti ad aspettare dopo aver sparso il sale si potrà accorgersi di come l’effetto sia immediato: il ghiaccio comincerà a scricchiolare e a rompersi sciogliendosi.
Nel caso di climi molto rigidi (quindi per temperature sotto i -10°C) anziché il cloruro di sodio è necessario usare altri composti chimici come il cloruro di calcio, che agisce anche a temperature molto più basse.
L’unico svantaggio nell’utilizzo di questi prodotti sta nelle loro proprietà corrosive, che potrebbero rovinare l’asfalto, il cemento o altri materiali, quindi non bisogna esagerare nello spargimento e casomai, una volta che si è ottenuto l’effetto desiderato, spazzarlo via dalle zone “delicate” e raccoglierlo.
Per eliminare alla radice questo inconveniente basterebbe spargere del ghiaino anziché del sale: il ghiaccio non scomparirebbe ma si otterrebbe comunque l’effetto di ridurre il rischio di scivolare.
Esistono altresì dei prodotti appositi (anche liquidi) che limitano questo indesiderato effetto corrosivo ma che a confronto di quelli appena descritti sono piuttosto costosi: prima di acquistarli meglio valutare bene se se ne ha veramente la necessità.
Se si ha a disposizione un po’ di tempo e pazienza si può provare comunque a rimuovere il ghiaccio con un metodo molto meno raffinato e più faticoso e cioè utilizzando un semplice badile col quale cercare di spezzettare il ghiaccio colpendolo dall’alto ma anche facendo leva sotto lo stesso, di modo da sollevarlo in lastre e romperlo (per risparmiare un po’ di tempo meglio cercare di sollevare delle lastre grandi); se il ghiaccio non ha aderito troppo al suolo e se la zona sa sottoporre all’operazione non è troppo grande potrebbe essere abbastanza rapido anche questo metodo, basta provare, altrimenti utilizzare il metodo descritto in precedenza.
Dopo questa operazione il ghiaccio andrà comunque rimosso ed accumulato in un posto dove non dia ingombro, anche per evitare che lo stesso aderisca nuovamente al suolo e dover rifare tutto da capo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>