Come ridurre gli imballaggi e i rifiuti

Gli imballaggi costituiscono gran parte dei rifiuti che vanno direttamente in discarica o che comunque devono essere smaltiti. Ridurli significa non solo risparmiare ma anche contribuire a creare un ambiente più sostenibile e meno inquinato. Leggete la guida a seguire e mettete in pratica tutti i punti n essa indicata se volete davvero abbattere la quantità di spazzatura prodotta.

 

Istruzioni

  1. Non acquistate l’acqua minerale nelle bottiglie di plastica. Se l’acqua che esce dal vostro rubinetto è potabile non c’è alcuna necessita di acquistare quella imbottigliata chissà quanti mesi prima. Se proprio non potete farne a meno, scegliete l’acqua nelle bottiglie di vetro.

  2. I prodotti alla spina, come ad esempio i detergenti per la casa, sono molto più economici e non hanno alcun tipo di materiale d’imballo. Vi basterà recarvi preso il punto vendita con un flacone e riempirlo. Potrete adoperare il medesimo flacone fino a quando non si sarà talmente usurato da non essere più funzionale allo scopo.

  3. Abituatevi a verificare se il negozio dove acquistate i prodotti di vario genere effettua la pratica del vuoto a rendere.

  4. Per abbattete la produzione di spazzatura da smaltire, evitate di acquistare tutti quei prodotti imballati in maniera eccessiva solo per una questione di marketing. Ad esempio è facile trovare sugli scaffali dei supermercati il riso sottovuoto contenuto in involucri di plastica che a loro volta sono contenuti da una scatola in cartone.

riduzione-imballaggi-Courtesy-of-mbeo-Flickr.com_

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>