Come riconoscere e gestire nei bambini la pronazione dolorosa dell’avambraccio

La pronazione dolorosa dell’avambraccio è una patologia tipica dei bambini in età pediatrica fino a circa i 6 anni. Tale fenomeno consiste nello scostamento dell’articolazione del gomito, dove si trovano le due ossa dell’avambraccio, il radio e l’ ulna.

 

 

 

 

Istruzioni

  1. La causa è nella maggior parte dei casi provocata quando il bambino viene tenuto dal braccio, magari mentre sta imparando a camminare. Il corpo del bambino tende ad andare in avanti e a fare da contrappeso rispetto a chi lo tiene proprio per il braccio.

  2. Un incidente del genere può comunque avvenire anche durante i giochi con altri bambini, in quanto l' articolazione dell'avambraccio a quest'età è particolarmente soggetta a spostamenti dalla sede naturale. Può succedere che il radio, che è l'osso più esterno, si torca e rimanga incastrato nell'ulna, che è l' osso con il quale è articolato. La testa dell'osso rimane quindi incastrata provocando dolore. Il bambino piange e posiziona il braccio lungo il fianco senza che possa muoverlo.

  3. Un altro segnale per capire che si tratta della pronazione dolorosa dell'avambraccio è la manina che ha il palmo rivolto in basso. Da qui deriva proprio la denominazione di pronazione (cioè rotazione).Anche se si tratta di uno spostamento dell'osso non si vedranno ecchimosi o ematomi come accade, invece, in caso di frattura. Tuttavia il bambino si rifiuterà di muovere il braccio e manifesterà il fastidio appena si tenterà di fare movimenti anche piccoli.

  4. Per ricomporre la sublussazione è necessario fare una manovra tipica. Bisogna tenere fermo il braccio del bambino con la mano sinistra all'altezza del gomito e con la mano destra bisogna tirare e nello stesso tempo ruotare l' avambraccio verso l' esterno (questa manovra è detta supinazione). Subito dopo bisogna piegare l' avambraccio senza movimenti bruschi fino a toccare la spalla. Bisogna tenere questa posizione ferma per circa un minuto.E' necessario distinguere tra sublussazione, che è un momentaneo spostamento dell'articolazione, dalla lussazione che, al contrario, è uno spostamento dell'articolazione permanente. Se questo intervento sarà praticato nel modo giusto, quindi da un medico, il bambino riprenderà quasi subito a muoversi senza problemi e senza sentire ulteriore dolore.

  5. Nel caso vi troviate ad affrontare un' evenienza simile non prendete alcuna iniziativa, ma rivolgetevi prontamente all'ortopedico o al pediatra ,che verificherà principalmente se si tratta effettivamente di una sublussazione dolorosa dell'avambraccio, e poi procederà di conseguenza. Solitamente non si effettuano esami radiografici che comunque non evidenzierebbero nessuna alterazione. Ricordate che la pronazione dolorosa dell'avambraccio tende ad essere recidiva nei 2-3 anni successivi, quindi prestate attenzione perché non si verifichi nuovamente.

pro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>