Come richiedere la custodia congiunta dei figli

Quando una coppia con figli decide di separarsi, la custodia congiunta è un provvedimento che consente ad ambo i genitori di poter decidere e di avere diritti di visita verso i figli.
Se entrambi i genitori fossero favorevoli a questa soluzione non dovrebbero esserci particolari ostacoli applicativi, viceversa sarebbe necessario rivolgersi al tribunale. Di seguito è illustrata la prassi per ottenere la custodia congiunta.

 

 

Istruzioni

  1. Assistenza di un legale: l'assistenza di un legale si rivela necessaria per ottenere tutte le informazioni sul procedimento e per sfruttare i preziosi consigli che possono essere forniti al genitore/assistito, visto che questo dovrà dimostrare, in sede di giudizio, la propria idoneità a prendersi cura della prole. Se, anche economicamente, l'assistenza del legale non fosse possibile, il genitore potrebbe leggere e studiare le leggi sulla custodia per essere informato sul procedimento che sta per seguire.

  2. Reperire la documentazione necessaria: è' necessario reperire tutta la documentazione utile alla richiesta di un'udienza per la custodia congiunta, seguendo le istruzioni che vengono fornite presso il Tribunale locale. Se ci si fa assistere da un legale sarà possibile mostrargli la documentazione ottenuta.

  3. Compilare la documentazione: la documentazione va compilata nella sua interezza, con cura ed estrema chiarezza. L'avvocato, nel caso in cui sia stato assunto, può dare un'occhiata ai modelli compilati. Una buona compilazione è già un presupposto per ottenere la custodia congiunta. Inoltre, è necessario far pervenire copia della domanda all'altro coniuge.

  4. Prepararsi al confronto: raccogliere tutta la documentazione utile ed ordinare gli argomenti che dovranno essere esposti al Giudice per ottenere la custodia congiunta. La Corte valuterà attentamente i seguenti aspetti: Situazione economica(bisognerà dimostrare di essere in grado di assolvere economicamente i bisogni dei piccoli), Sanità mentale e fisica( dimostrare di essere in possesso di requisiti fisici e mentali soddisfacenti, Sanità dell'abitazione ( evidenziare come la casa in cui si vive è sana ed in grado di ospitare dei bambini)

  5. Fase della mediazione: il Giudice invita entrambi i coniugi ad un pubblico confronto, necessario a far raggiungere le parti ad un accordo comune. In caso positivo, lo stesso, sigla la custodia congiunta, viceversa, in presenza di impossibilità d'accordo, sarà necessaria un'udienza.

  6. Prepararsi all'udienza: lavorare con l'avvocato circa i temi da esporre al Giudice e la modalità con cui farlo, perché quest'ultimo dopo aver ascoltato ambo le parti si ritira per deliberare e prendere una decisione favorevole o contraria alla custodia congiunta.

  7. E' necessario presentarsi rilassati e positivi nei confronti del procedimento al quale si sta prendendo parte, ed inoltre è bene dimostrarsi coinvolti nella vita dei piccoli e nella loro formazione culturale ed educativa.

come-ottenere-la-custodia-congiunta_80be62c773de37471afdde4c05280c97

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>