Come richiedere il contrassegno auto per disabili e i suoi vantaggi

Come ottenere il contrassegno auto per disabili e come funziona

La legge italiana prevede un’agevolazione per i portatori di disabilità. Tutti coloro che sono in condizione di non poter camminare o di deambulazione sensibilmente ridotta (possono camminare, ma con molta difficoltà), dopo un accertamento medico scritto, possono richiedere al sindaco del loro comune di residenza un apposito contrassegno che permetta ai veicoli a loro disposizione di circolare e sostare più facilmente.

Il contrassegno ha una durata di 5 anni ma può essere rinnovato. Se l’invalidità, invece, è solo temporanea, la durata sarà pari a quella della stessa. Si tratta di un permesso speciale e assolutamente personale (non si può cedere ad altre persone), ma non è legato ad uno specifico veicolo. Si può utilizzare in qualsiasi veicolo se a servizio della persona invalida.
Quando viene esposto il contrassegno per disabili, questo deve essere in originale e ben visibile anche dall’esterno del veicolo.

 

Quali sono le agevolazioni?

Si può circolare in zone a traffico limitato o controllato (ZTL o ZTC), nelle aree pedonali urbane, nelle corsie preferenziali e anche nei periodi in cui la circolazione generale è sospesa o limitata a particolari tipi di veicolo. Si deve fare attenzione perchè l’accesso alle ZTL è differente da Comune a Cpmune, quindi è opportuno verificare preventivamente sul sito del proprio comune di residenza o chiamando direttamente la Polizia Municipale.

Con il contrassegno, si può anche parcheggiare in aree dove solitamente è a pagamento (ad esempio dove ci sono le strisce blu) o dove solitamente è vietato (ad esempio le zone a traffico controllato o limitato, sempre a patto che sia concesso l’accesso ad almeno una categoria di veicoli).

Come si ottiene il contrassegno per disabili?

Per richiedere o rinnovare il contrassegno disabili ci si deve rivolgere al proprio comune di residenza. Sono disponibili appositi moduli da compilare e a cui allegare una specifica documentazione sanitaria rilasciata dall’ASL locale che certifichi l’invalidità (permanente o temporanea).

Dal 15 settembre 2012 è entrato in vigore in Italia il nuovo contrassegno azzurro di parcheggio per disabili di tipo “europeo” con un formato rettangolare e con il simbolo internazionale dell’accessibilità bianco della sedia a rotelle su fondo blu.

Contrassegno o permesso invalido

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>