Come reperire le trasposizioni in musica delle grandi opere letterarie con TransProse

Un po’ tutti, sentendo l’espressione “parole in musica” a proposito della colonna sonora di film, avranno pensato a un modo di dire. Ebbene, in questa guida, vedremo dove e come procurarsi delle vere e proprie “parole in musica” in grado di tradurre pedissequamente le opere da cui sono tratte.

 

Istruzioni

  1. Il progetto si chiama "TransProse" (http://www.musicfromtext.com/) ed è stato realizzato dal programmatore del "National Research Council Canada" Saif Mohammad.

  2. Il principio base è questo: interi testi sono stati scandagliati e, a seconda del riferimento ad otto emozioni (gioia, tristezza, rabbia, disgusto, anticipazione, sorpresa, fiducia e paura) ed a due polarità (positiva e negativa), sono stati tradotti in una sequenza di note.

  3. Non si è trattato solo di una trasposizione letterale ma anche ragionata: la densità di un'emozione è stata utilizzata per cadenzare il tempo e per la scelta della chiave, delle note e delle ottave. La successione, poi, delle note ha rispecchiato le fasi aristoteliche del racconto: inizio, sviluppo, fine.

  4. In attesa che il software venga distribuito ufficialmente, è possibile provare alcuni racconti già trasposti in musica (http://goo.gl/H7KjgK): donando una somma per ciascuno di essi, con carta di credito o Paypal, è possibile finanziare gli ulteriori sviluppi del progetto.

thesisPicWebsite-e1366867762896-712x260

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>