Come rendere eco-friendly la cameretta dei bambini

La cameretta dei bambini è l’ambiente da loro maggiormente frequentato. Da piccoli è solo il luogo in cui dormono ma mano a mano che crescono si trasforma nel loro rifugio sicuro. Ecco alcuni accorgimenti da mettere in pratica per evitare che la loro stanza da letto sia piena di sostanze tossiche e che non ci siano fonti di inquinamento di altro tipo potenzialmente pericolose.

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa dipingete le pareti con colori privi di sostanze tossiche come ad esempio la temibile formaldeide. Acquistate la vernice presso un colorificio autorizzato e leggete bene le etichette. Se non siete sicuri che il colore scelto contenga o meno degli elementi chimici pericolosi chiedete consiglio al venditore e sperate nella sua sincerità.

  2. Se ancora la stanza è sprovvista di pavimento sceglietene uno semplice da igienizzare senza l’utilizzo di prodotti aggressivi. Evitate la moquette perché con il tempo diviene un ricettacolo di acari e batteri. Se optate per il parquet assicuratevi che sia stato trattato con prodotti totalmente atossici.

  3. Per quanto riguarda la mobilia scegliete prodotti ecologici. Scegliete il legno massello: meglio pochi mobili ma di buona qualità. Accertatevi che le vernici di finitura non contengano elementi tossici e dannosi per la salute. I bambini spesso adorano i mobili realizzati in pvc dai mille colori ma spiegategli che non sono proprio l’ideale per la loro salute con parole che possano comprendere.

  4. Acquistate materassi in lattice naturale e scegliete lenzuola di lino o cotone rigorosamente biologico. Queste due fibre naturali derivano dalla lavorazione di due piante distinte che vengono sottoposte a cicli di trattamenti chimici non proprio salutari.

download1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>