Come recuperare l’accesso a un hard disk problematico grazie al CheckDisk ed al promt di comandi

Se siamo particolarmente accorti, avremo certamente salvato i nostri dati più importanti in un hard disk esterno.
Ma siamo davvero così al sicuro? L’hard disk, infatti, potrebbe non ne voler più sapere di farsi riconoscere dal nostro pc…
In questa guida vedremo proprio come affrontare questa vera e propria situazione da panico.

 

Istruzioni

  1. La prima cosa da fare sarebbe quella di disconnettere in modo sicuro l'hard disk esterno e, poi, di riconnetterlo. Atteso il riconoscimento, facciamo tasto destro sul medesimo, da "Risorse del Computer" e, negli strumenti disponibili, scegliamo il "CheckDisk".

  2. Nei casi più gravi, tuttavia, l'hard disk non funziona bene e non viene assolutamente riconosciuto dal sistema. Può darsi, per esempio, che sia mancata la tensione mentre trasferivamo dei file o che si sia staccata la periferic dal pc senza ricorrere alla rimozione sicura. In tal caso apriamo, su Windows, il prompt di sistema ("cmd") con privilegi amministrativi e digitiamo, senza virgolette, "chkdsk LetteraUnitàInaccessibile /f /r /x".

  3. Attendiamo un certo lasso di tempo variabile in base alla dimensione dell'hard disk da ripristinare: verranno eliminati gli errori del file system e, con altissime probabilità, ripristinato l'accesso ai nostri amatissimi dati.

670px-Fix-a-Cyclic-Redundancy-Check-Error-Step-3Bullet2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>