Come realizzare delle foto dotate di profondità grazie alla Scanografia

Lo scanner è la periferica di input comunemente utilizzata per convertire documenti testuali nella loro versione digitale.
Non molti sanno, tuttavia, che la medesima periferica è al centro di un fenomeno artistico molto interessante: la “scanografia”.
In questa guida vedremo come imitare il celebre creativo Christian Staebler ed utilizzare lo scanner per scattare foto che abbiano il dono della tridimensionalità.

 

Istruzioni

  1. Prendiamo una scatola, ad esempio quella delle scarpe, e foderiamola o coloriamola di nero.

  2. Poniamo il nostro oggetto (ad esempio un ricamo, dei fiori finti, un piccolo mosaico, o anche una collana) con la parte frontale rivolta verso il vetro dello scanner. Poniamo la "scatola nera" (non per caso) a coprire l'oggetto in questione.

  3. Andiamo al pc, apriamo il programma di scansione, ed impostiamone la risoluzione a 600 PPI (pixel per inch), scegliendo come formato finale dell'immagine il JPEG.

  4. Ottenuto il file grafico, apriamo un programma di editing grafico e, nella sezione delle modifiche, concentriamoci sulle opzioni relative a luminosità di fondo (da abbassare sino a rendere lo sfondo perfettamente nero) e sul contrasto (da aumentare di almeno 10/15 punti).

  5. Non dimentichiamo di incrementare (almeno sino a 20/22) la saturazione dei colori visto che, in fase di scansione, la lampada dello scanner tende a "slavare" un po' i colori dell'oggetto.

  6. Conclusi i ritocchi software alla "foto-scansione", confermiamo "JPG" come formato dell'output grafico e salviamo il tutto.

  7. Il risultato dovrebbe avere un che di...tridimensionale.

scanografia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>