Come pulire le monete grazie al metodo dell’elettrolisi

Gli appassionati di numismatica non potranno non leggere la seguente guida, che spiega come ripulire tutte le monete, comprende le più antiche, sempre delicate da trattare. Una delle più complesse ma efficaci è quella con l’elettrolisi, ed ecco come si fa.

Di cosa abbiamo bisogno:

Per ripulire le monete con l’elettrolisi abbiamo bisogno di un alimentatore variabile, con una potenza compresa tra i 5 e i 24 volt., e che possa erogare almeno quattro amper. Se avete in casa un alimentatore da ricetrasmittente potreste usare anche questo, evitando un’ulteriore spesa. Serviranno poi una semplice vaschetta in plastica, una spatola in acciaio, del Cillit Bang e della soda caustica a scaglie, uno spazzolino e dei guanti protettivi in lattice.

 

Istruzioni

  1. La prima cosa da fare è indossare i guanti protettivi, evitando così di procurarsi ferite, e facendo molta attenzione a non inalare ii fumi. Per far ciò sarebbe preferibile operare in un ambiente arieggiato.

  2. Prendere la vaschetta e riempirla d'acqua del rubinetto. Si versano e mescolano per bene poi quattro cucchiai di soda caustica.

  3. Si immerge poi la spatola, collegando alla parte che resta fuori dall'acqua l'estremità positiva dell'alimentatore, mentre il terminale negativo occorre attaccarlo alla moneta che si intende ripulire.

  4. Si noterà l'inizio dell'elettrolisi grazie alla formazione di bolle dalla moneta. Potrebbe però darsi che le incrostazioni interferiscano con il processo, e per far ciò occorrerà fare in modo che il terminale faccia contatto con una parte più scoperta.

  5. Dopo alcuni minuti dall'inizio del processo, durante il quale delle bolle compariranno anche sulla spatola, si potrà notare che alcuni pezzi si staccheranno dalla moneta, portando l'acqua verso un colore alquanto scuro.

  6. A questo punto si versa del Cillit Bang nella vaschetta, lasciandolo reagire per 30 secondi circa.

  7. A questo punto è possibile rimuovere quanto ancora presente sulle moneta con un semplice spazzolino da denti.

  8. Se la moneta dev'essere esposta sarà naturale volerla anche lucidare. Per far ciò si può utilizzare un semplice panno morbido e del SIDOL.

  9. Tale procedimento è in grado di eliminare qualsiasi patina coprente, riportando al vecchio splendore ogni oggetto in rame o bronzo, senza alcun intervento drastico che comporti la distruzione di parti dello stesso.

607_001

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>