Come pulire il forno

Esistono in commercio vari tipi di detergenti per pulire il forno, ma come ben sappiamo sono tutti prodotti chimici e anche sciacquando molto bene alla fine resta sempre il dubbio che qualche piccolo residuo di detergente sia rimasto in qualche angolino. Dunque vediamo di pulire il nostro forno con sistemi alternativi e casalinghi.Per prima cosa togliamo tutte le griglie e spruzziamole con dell’ottimo sgrassatore e mettiamole da parte. Per la prima tappa siamo costretti comunque ad usare un detergente, ma poi lo elimineremo completamente. Spruzziamo bene all’interno del forno il detergente scelto evitando le resistenze,che avremo avuto cura di incartare con carta d’alluminio prima di incominciare, lasciamo agire venti minuti circa e poi con una spugna non abrasiva, meglio la microfibra, incominciamo a strofinare bene passando e ripassando,non preoccupatevi se vi pare che ci sia eccessivo sapone,andrà via, soffermatevi nei punti più unti o incrostati aggiungendo se necessario altro detergente, dopo aver fatto ciò incominciamo il risciacquo, usiamo un’altro panno di microfibra e usiamo una soluzione di acqua tiepida e bicarbonato, continuiamo fino a quando ci sembra di avere eliminato tutto il sapone, se è il caso rifacciamo la soluzione di acqua e bicarbonato e ricominciamo. A questo punto riempiamo una pentola tutta in acciaio, manici compresi con un litro di aceto bianco e un litro d’acqua, togliamo la carta d’alluminio dalle resistenze e accendiamo il forno al massimo della temperatura consentita, mettiamo dentro la pentola e lasciamo fino a quando la soluzione di acqua e aceto sarà del tutto evaporata. Nel frattempo occupiamoci delle griglie, il detergente avrà già fatto il suo dovere e quindi possiamo strofinarle per bene con una spugnetta abrasiva, e lì è tutta questione di olio di gomito, quando saremo soddisfatte del risultato sciacquiamo bene e asciughiamo. Intanto la soluzione nel forno dovrebbe essere evaporata, a questo punto estraiamo la pentola e aspettiamo che raffreddi un po, dopo di che possiamo incominciare a detergere nuovamente con un panno pulito fino a quando tutto il grasso e lo sporco non saranno venuti via e sicuramente non ci sarà più traccia di detergente, continuiamo fino a quando il forno è completamente asciutto, a questo punto è ben pulito e disinfettato e nuovamente lucido. Per i forni dove c’è la possibilità di farlo, sarebbe opportuno smontare il vetro, alla fine, in modo da poterlo pulire anche all’interno,per il vetro è consigliabile comune sapone per piatti,una volta fatto anche questo rimontiamo il vetro rimettiamo le griglie e se tutto è andato bene ci ritroveremo con un forno pulito come appena uscito dal produttore!! E’ sicuramente un lavoro un po lungo e faticoso da fare,nonchè un po dispendioso in termini di consumo elettrico, ma ne vale sicuramente la pena,il risultato ricompenserà la fatica

come-pulire-il-forno-2

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come smontare un forno ad incasso | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>