Come prevedere la popolarità di una foto condivisa in rete

Ormai la moda dei “Selfie“, gli autoritratti fotografici, sta dilagando in giro per il mondo sino a diventare, per alcuni, una vera e propria mania. Se volete essere certi che la vostra foto abbia successo, dovete senz’altro seguire questa guida.

 

Istruzioni

  1. Il tool online che utilizzeremo (http://popularity.csail.mit.edu/) si basa sull'algoritmo di un dottorando del M.I.T, Aditya Khosla.

  2. Khosla ha analizzato 2.3 milioni di foto presenti in Flickr e ha stabilito gli elementi che consentono ad un contenuto grafico di aver successo al di là dell'ampiezza della rete sociale al cui interno viene condiviso.

  3. In particolare, ad essere rilevanti sono il colore, la profondità del medesimo, la saturazione (pollice su per i colori brillanti) ma anche altri elementi quali il soggetto dell'immagine (sì alle persone, ai volti, no ai paesaggi) e la tematica...sessuale (reggiseni, minigonne ed altri elementi sono "virali").

  4. Anche i tag sono una spinta utile: più se ne mettono, e pertinenti, e più l'elemento sarà condiviso.

  5. A questo punto, se vi è sorta la curiosità, a fondo pagina e sulla sinistra, troverete la sezione per caricare la foto dal vostro pc o da un link web: selezionata la foto, cliccate su "Run".

  6. Attendete (i server sono sovraccarichi) e, in calce alla pagina, troverete la foto con un punteggio presentato sotto forma di potenza: per esempio, se il risultato è 6, allora sarà da intendersi come 2 elevato alla 6° e - quindi - 64. Sessantaquattro, infine, saranno le visioni al giorno che quella foto otterrà.

  7. Va da sé che più sono numerose quest'ultime, più la foto in questiona avrà probabilità di divenire virale sulla Grande Rete.

  8. Perché non provate ed allegate il punteggio? Sarebbe divertente!

images11

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>