Come prepararsi da sole uno spray profumato per il corpo

Una pelle profumata è una delle migliori armi di seduzione a disposizione di una donna.
È ad un tempo espressione di grazia e di sensualità. E, come spesso accade, la natura diventa una grande alleata di bellezza: con pochi e semplici elementi è possibile realizzare in casa un meraviglioso spray profumato per il corpo.

I prodotti diffusi in commercio, sempre più numerosi e con una grande varietà di fragranze,purtroppo,  non sempre rispettano il ph naturale della pelle. E alcuni di essi si rivelano addirittura aggressivi, causando spiacevoli irritazioni. Un’alternativa al loro utilizzo c’è, ed è rappresentata dalla preparazione di uno spray profumato per il corpo con metodi assolutamente naturali. La realizzazione del prodotto richiede pochi componenti, che è possibile reperire recandosi in una qualsiasi erboristeria. In caso di dubbi, è possibile chiedere consiglio ad un esperto della stessa, che di certo saprà indicare la migliore combinazione possibile tra i vari elementi naturali. Il primo passo da compiere riguarda la scelta dei fiori secchi (ad esempio una fragranza molto delicata è quella dei boccioli di rosa) e degli oli essenziali (particolarmente indicati sono quello alla Rosa o all’Ylang ylang) da utilizzare nella composizione. Gli altri elementi necessari per la realizzazione di un flacone di piccole dimensioni sono: 25 ml d’acqua distillata, 3 ml di alcool puro a 95°, circa 2 g di fiori secchi e 5 gocce di olio essenziale.
Una volta reperiti tutti gli ingredienti, procedere alla loro sistemazione all’interno di un contenitore di vetro ben sigillato, al fine di evitare che il prodotto, nel corso della sua maturazione, possa perdere la sua consistenza originaria. È consigliabile lasciare il composto in azione per circa una settimana, prima di procedere alla sua apertura e al suo trasferimento nell’apposito contenitore adatto a contenere lo spray. All’occorrenza può essere utile aiutarsi con un imbuto ed un filtro.
Il prodotto di bellezza è pronto per l’uso. Questi sono sicuramente i vantaggi di un prodotto fai da te, ma non manca qualche svantaggio: la scelta degli ingredienti (soprattutto dei fiori secchi e degli oli essenziali) richiede una pur sempre, anche se minima, conoscenza delle essenze (per chi è alle prime armi, è preferibile affidarsi le prime volte ad un esperto); la preparazione richiede comunque del tempo, anche in considerazione della settimana in cui il composto dovrà essere conservato prima di poter essere utilizzato. E, in ultimo, una durata di conservazione (variabile dai 30 ai 60 giorni) più breve rispetto a quella dei prodotti in commercio.

 

 

Donna-che-si-spruzza-il-profumo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>