Come prendere il patentino per cercare tartufi

Non tutti sanno che in Italia sono quasi 100 mila coloro che sono abilitati alla ricerca del tartufo.  Si tratta di un’attività, hobby o professione dir si voglia, che non richiede particolari investimenti ( l’acquisto di un cane addestrato, di norma però, parte da almeno un paio di migliaia di euro) o competenze, consentendo di contro a chi voglia farlo, con un minimo di passione e di costanza,  di arrotondare il proprio stipendio, talvolta con guadagni del tutto inaspettati.
Ecco per chi ci voglia provare, cosa occorre fare.

 

Come ottenere il tesserino di cercatore di tartufi

Nonostante un tempo i “trifulau” potessero scorazzare liberi e felici tra nebbiose colline, oggi, per chi voglia andare in cerca del fungo più nobile del Pianeta, occorre disporre della relativa abilitazione nonchè di pagare una licenza annua.

Per l’ottenimento del patentino, necessario sostenere un esame preliminare, dove dimostrare la propria conoscenza (utili in tal senso la frequentazione di esperti del settore, pubblicazioni specialistiche o siti quali, ad esempio  www.sebastianotartufi.it), soprattutto sul versante delle norme, nazionali e non, in tema di ricerca, raccolta e vendita dei tartufi.
Quanto all’imposta da pagare, si tratta di una licenza annuale  che varia dagli 80 ai 200 euro, da corrispondere alla propria Regione di appartenena, attraverso bonifico o bollettino postale.
L’andare per tartufi in assenza di autorizzazione mette a rischio di sanzioni amministrative, così come qualsiasi pratica in violazione (vedi legge 752/85, integrata dalle specifiche disposizioni regionali) delle norme in materia, di ricerca, raccolta e commercializzazione.

Una volta ottenuto il tesserino, vi basterà un buon cane, un veicolo possibilmente in grado di avventurarsi su percorsi scoscesi e tanta pazienza, per intraprendere un’ attività in grado di regalarvi non poche soddisfazioni economiche, in un contesto ben diverso da quello dell’ufficio.

 

tartufi patentino, tartufi ricerca, tartufi Alba

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>