Come poter ottenere un anticipo del TFR

Ci sono dei casi in cui è possibile chiedere ed ottenere un anticipo sul proprio TFR. Occorre attenersi, però, ad una serie di regole precise e possedere tutti i requisiti necessari. Vediamole in sintesi:

 

 

Istruzioni

  1. CONDIZIONI NECESSARIE: Il TFR, trattamento di fine lavoro, è un importo mensile che viene accantonato dal lavoratore dipendente, al quale avrà diritto una volta terminato il suo rapporto di lavoro. In alcuni casi si può richiedere un anticipo del TFR, a patto di possedere le condizioni necessarie, ovvero: 1) Il lavoratore dipendente deve aver lavorato presso la stessa azienda per almeno 8 anni; 2) L'anticipo del TFR che può essere richiesto non deve superare il 70% dell'importo accantonato dal lavoratore; 3) L'anticipo del TFR deve inoltre rispettare il limite del 10% degli aventi titolo e del 4% del numero totale dei dipendenti nelle imprese con almeno 25 elementi.

  2. IN QUALI CASI SI PUÒ' RICHIEDERE: La richiesta di anticipo del TFR può essere accettata solo in particolari casi di necessità: a) Spese sanitarie da sostenere a causa di terapie o interventi straordinari. La malattia deve essere diagnosticata e certificata dalle strutture sanitarie competenti. Le terapie o gli interventi da sostenere, per essere considerati straordinari devono prevedere una rilevante spesa economica. La spesa può riguardare anche tutti i costi legati alla malattia, come le spese di viaggio o il soggiorno nelle cliniche di cura; b) Acquisto della prima casa per sé o per i propri figli. L'acquisto della casa deve essere documentato attraverso un atto notarile. In caso di comunione di beni, l'anticipo del TFR può essere richiesto anche se ad acquistare l'abitazione è il coniuge del lavoratore; c) Spese per congedi parentali o per formazione del lavoratore. I congedi riguardano quelli per astensione facoltativa dei genitori, per malattia del bambino, per conseguimento dei titoli di studio o per la formazione continua. Molti di questi congedi non vengono retribuiti, per cui per far fronte alle spese ed al sostentamento della famiglia, è possibile richiedere un anticipo sul TFR.

  3. DOCUMENTAZIONE RICHIESTA: La richiesta di anticipo del TFR deve essere scritta e deve contenere i propri dati anagrafici, i dati del titolare o dell'azienda e la propria anzianità di servizio. Sulla lettera è necessario scrivere una dichiarazione in cui si specifica di non aver mai richiesto prima l'anticipo del TFR. La richiesta scritta deve essere accompagnata da una copia della carta d'identità e da una serie di documenti che provano la necessità di ottenere l'anticipo del TFR, come l'atto di compravendita della casa, la certificazione medica che attesti la malattia o altro.

  4. Se ci sono, quindi, tutte le condizioni necessarie, il datore di lavoro non può rifiutare la richiesta, a meno che non abbia ricevuto altre richieste di anticipo del TFR da oltre il 4% dei dipendenti ed abbia provveduto ad accettare il 10% di tali richieste.

download

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>