Come partecipare al Carnevale 2014 di Napoli

Il carnevale di Napoli è una festa che affonda le sue radici nella storia.
Infatti dei festeggiamenti nella città partenopea si hanno tracce sin dall’antichità: un libro scritto dal Marchese del Tufo racconta le caratteristiche del cCrnevale all’ombra del Vesuvio, affermando che le feste cominciavano a partire dal giorno di Sant’Antonio Abate, dunque il 17 Gennaio.
Inizialmente aperta solo ai benestanti, la festa prevedeva tornei, balli ed altri giochi che si svolgevano alla Corte Aragonese fin dal XIV secolo. Il carnevale napoletano cominciò successivamente a diffondersi anche tra le masse popolari, ma la grandezza di questi festeggiamenti si raggiungerà solo con la dominazione borbonica che introdurrà i carri allegorici e giochi come l’albero della cuccagna.
In tempi recenti, il carnevale napoletano ha attirato migliaia di visitatori in città, per via delle sfilate, dei cortei che attraversano i quartieri e dei tanti eventi organizzati. Quest’anno i festeggiamenti cominciano il 28 Febbraio per concludersi il 4 marzo, giorno di Martedì Grasso, che anticipa le Ceneri e l’inizio della Quaresima. Spazio dunque alle sfilate in Piazza Ammirato, a Sanità e nel quartiere Materdei, mentre il clou lo si raggiungerà proprio nell’ultimo giorno, quando si accavalleranno numerosi eventi: dalla celebre Carnascialata Napoletana che si tiene in Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, alle sfilate di carri che coinvolgeranno quasi tutti i quartieri storici della città.

Naturalmente sono tanti gli eventi organizzati anche in provincia, come ad esempio il celebre Carnevale di Palma Campania, che si svolge dal 2 al 4 Marzo ed è caratterizzato dalle famose quadriglie: gruppi locali divisi in squadre molto numerose che si sfidano a suon di balli tradizionali sulla musica di bande di ottoni. Uno spettacolo fortemente consigliato perché molto folkloristico e coinvolgente, nonché legato alle tradizioni musicali del territorio. Altro appuntamento da non perdere perché intimamente legato alle tradizioni culturali del territorio è il carnevale borbonico di Ercolano, dove un corteo coloratissimo attraverserà la cittadina riallacciando i fili con la storia del periodo dominato dai re borboni.
Per partecipare a tutte queste iniziative, dunque, si consideri che è meglio raggiungere il capoluogo campano un giorno prima dell’inizio del carnevale, per poi muoversi a piedi ed in autonomia per le vie del centro storico, evitando così di rimanere imbottigliati nel caotico traffico napoletano. Per quanto riguarda gli eventi in provincia, il carnevale di Palma raggiunge il suo clou nei giorni 3 e 4 Marzo, e lo stesso vale per quello di Ercolano. Qualora invece vogliate prendere parte attiva ad i festeggiamenti, contattate pure le tante associazioni deputate all’organizzazione: troveranno di sicuro un posto per voi!

pulcinellanapoli

pulcinellanapoli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>