Come ottenere gratuitamente la valutazione del proprio immobile

L’avvento di Internet all’interno delle nostre case, l’espansione di utilizzo di pc da parte anche di una generazione più in là con gli anni, ha fatto sì che anche le nostre istituzioni si adeguassero e seguissero i tempi: l’Agenzia delle Entrate ha reso possibile, tramite il suo sito, quantificare il valore del nostro immobile in maniera del tutto gratuita e senza ricorrere ad alcun tecnico.

 

 

Istruzioni

  1. 1. Il primo passo da fare è collegarsi presso il sito internet dell'Agenzia delle Entrate e, dunque, recarsi a questo indirizzo: http://wwwt.agenziaentrate.gov.it/servizi/Consultazione/ricerca.htm?level=0

  2. Dal suddetto indirizzo si accederà alla banca dati delle quotazioni immobiliare. Ora, qui troveremo come prima provincia da selezionare quella di Agrigento. Mettiamo il caso si voglia visualizzare il valore di un immobile in provincia di Roma, la selezioniamo dall'elenco.

  3. Dopo aver indicato, nell'esempio, Roma ci compariranno altri due tipi di selezione: una riguarderà il semestre della visura mentre l'altra scelta riguarderà il Comune.

  4. Selezioniamo il comune, ad esempio, di Bracciano ed il 1 semestre del 2013.

  5. Premendo sul pulsante avanti ci si presenterà un'unica selezione che riguarderà la zona da trattare. Andremo a mettere, ad esempio, la zona denominata E1/Suburbana/LUNGOLAGO.

  6. Dopo tale scelta dovremo selezionare che tipo di destinazione ha l'immobile. La scelta si compone di tre tipologie d'uso: RESIDENZIALE, COMMERCIALE, TERZIARIA e PRODUTTIVA. Dopo aver selezionato quella opportuna dovremo inserire il classico codice di sicurezza che viene utilizzato dal sito per verificare se realmente colui che sta navigando sia una persona fisica o una macchina.

  7. Dopo aver selezionato, ad esempio, COMMERCIALE, inseriamo il codice di sicurezza che generalmente è una parola senza senso, di tipo alfanumerico, sensibile a maiuscole e minuscole.

  8. Comparirà una tabella contenente tutti i dati che vi servono affinché possiate vedere il valore reale dell'immobile. La tabella si compone di sei colonne che indicano: TIPOLOGIA, STATO CONSERVATIVO, VALORE DI MERCATO (espresso da un minimo ad un massimo per singolo metro quadrato), SUPERFICIE, VALORE DI LOCAZIONE (anche questo espresso da un minimo ed un massimo per metro quadrato e con cadenza mensile), SUPERFICIE.

  9. Se avrete seguito la guida passo passo non potrete che riuscire a visionare ciò che vi interessa, senza ricorrere in geometri o tecnici specializzati e soprattutto non rischierete di spendere soldi inutilmente.

vendesi casa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>