Come organizzare il pic-nic di Pasquetta 2015

Il week-end pasquale per gli italiani è un importante avvenimento, come lo è il classico pic-nic di Pasquetta. Gli elementi fondamentali, per rendere unico il pranzo sono: aria aperta e buon cibo.

Con l’avvenire di un clima primaverile non esiste migliore occasione per passare una bella giornata con parenti o amici.
Generalmente si tende a sottovalutare l’organizzazione accurata di un pic-nic che è visto come un pasto frugale, ma se non si vuole incombere in figuracce bisogna prestare molta attenzione.
Il primo passo fondamentale è la scelta della location che sia lontana da strade e dalla vita caotica della città. Posti immersi nella natura come la campagna o le rive di un lago sono ideali e sempre apprezzate dagli invitati.

Un altro aspetto importante è quello delle vivande che siano calde o fredde vanno preparate e scelte con cura tenendo in considerazione anche la temperatura esterna.
Il classico pasto da pic-nic solitamente è costituito da cibi freddi che possono essere conservati e trasportati in maniera più comoda.
La scelta solitamente ricade su ricche insalate di riso, pasta fredda panini con un ampia scelta di affettato e i tramezzini. Non deve mai mancare il dessert come un dolce o biscotti da da accompagnare al caffè o al tè. Il pane portato deve essere fresco e se possibile presentare più tipi in modo che ogni invitato possa fare il panino che più gli aggrada.
Come contorno si può aggiungere una insalata fresca senza usare la classica iceberg ma puntando verso qualcosa di alternativo come il songino ben condito con aceto balsamico, pomodorini e tonno.
Per chi è capace può anche cucinare un barbecue di salsicce e costine, una scelta meno classica ma più originale.
Per le bevande bisogna offrire agli ospiti una scelta ampia, difficilmente tutti hanno lo stesso gusto. E’ consigliato di portare acqua fresca, una buona bottiglia di vino, birra, coca-cola e il caffè finale.
Ovviamente la scelta delle bibite deve essere abbinata in modo da non stonare con il pranzo organizzato.

Dopo aver deciso gli elementi base è necessario appostarsi in un luogo asciutto e tranquillo. Se si vuole rimanere nell’ambito del classico pic-nic si può scegliere una grande tovaglia da stendere sul suolo, assicurandosi che sia ben fissa appoggiando ai bordi oggetti pesanti come pietre per esempio.
Non è sicuramente il massimo della comodità ma rende meglio l’atmosfera pasquale; si può ovviare a questo problema con la scelta di parchi già dotati di tavoli e sedie in legno. Altrimenti si possono comprare a prezzi convenienti tavoli e sedie pieghevoli facili da trasportare.

Prima di partire però bisogna informarsi sulle condizioni climatiche previste durante tutta la giornata per evitare spiacevoli inconvenienti durante il pic-nic.

pasqua

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>