Come monitorare l’uso del Pc e tutelare i nostri figli con i Keylogger

Benché sia consigliabile non lasciare i minori da soli al Pc (se non dopo un opportuno addestramento “prudenziale”), a volte non se ne può fare a meno: in tali casi diventa necessario fare del “parental control” ed uno dei sistemi migliori per farlo consiste nell’utilizzo di un keylogger. Questa tipologia di programmi, spesso quasi invisibili, monitora tutte le attività al pc e permette, quindi, di scoprirne usi non accettabili. Vediamo, in questa guida, come utilizzare uno di questi tool.

 

Istruzioni

  1. Il programma che possiamo usare è un freemium, free ma con diverse importanti funzionalità (es. l'occultamento) riservate alla versione a pagamento, e si chiama "Spyrix Free Keylogger" (http://adf.ly/kXsQz).

  2. Dopo averlo installato, possiamo registrare un account del servizio: in questo modo potremo accedere da remoto ai log di tracciamento del pc ed impostare una lista di siti bloccati dai quali tenere lontani i nostri piccoli di casa.

  3. Aperta, poi, l'interfaccia del programma, potremo impostare diverse sezioni. Con "eventi tastiera" verranno registrati tutti i caratteri premuti su tastiera mentre con "Valore appunti" saremo in grado di sorvegliare tutto ciò che viene sottoposto ad un processo di copia-taglia-incolla.

  4. "Pagine web visitate" registrerà tutte i siti esplorati mentre "Social network & IM" si occuperà di monitorare l'attività su social network e messenger.

  5. Non manca, infine, la possibilità di scattare istantanee di quanto visualizzato sul monitor o di quanto ripreso dalla webcam in modo da sapere che uso si fa delle videochat.

scr_1395734046-700x473

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>