Come mantenere perfettamente pulita la cucina

La cucina è un ambiente della casa molto frequentato e va tenuto costantemente pulito. Tanti sono i batteri che si annidano e che possono contaminare i cibi, se non si presta la massima attenzione. L’igiene della cucina va curata sia prima sia dopo la preparazione di ogni pasto.
Se si utilizza qualche strategia quotidiana, la pulizia della cucina non è più un lavoro faticoso ma diventa parte della routine. Come fare per avere una cucina pulita alla perfezione? Qualche consiglio basato su semplici gesti e prodotti facili da trovare, anche di origine naturale, può essere d’aiuto:

 

 

Istruzioni

  1. Pulizia dei piani di lavoro in marmo: Alcune sostanze macchiano il marmo, come quelle acide, quali limone o aceto, ma anche il caffè. Fate attenzione a non lasciare depositare queste sostanze; se dovesse capitare, pulite subito con sapone misto a un pizzico di bicarbonato, che formi una crema, sciacquate e asciugate. Utilizzate spugne lisce, panni in microfibra e sapone di Marsiglia, che va sciacquato subito dalla superficie. La cera liquida si può usare nel caso in cui il piano di lavoro si deteriori. Andrebbe utilizzata ogni due mesi.

  2. Pulizia dei lavelli, dei fornelli e piani di lavoro d’acciaio e smaltati: l’acciaio è un materiale che va tenuto pulito da depositi di calcare. Utilizzate spugne morbide con acqua calda e aceto o limone o bicarbonato. Cercate di evitare i movimenti circolari, per non graffiare. Quando le macchie di calcare sono evidenti, potete usare aceto puro, lasciandolo agire per qualche ora. È consigliabile tenere asciutti i lavelli e i piani d’alluminio, per evitare che si macchino con il depositarsi dell'acqua. Nel caso in cui nei fuochi dei fornelli si formasse della ruggine, una paglietta di ferro li farà ritornare come nuovi. Per i lavelli smaltati, acqua e limone saranno perfetti.

  3. Pulizia del frigorifero: mantenere pulito il frigo evita la contaminazione batterica dei cibi; occorre fare un’igienizzazione frequente. Pochi passaggi con una spugna morbida e acqua tiepida con un po’ di aceto o di bicarbonato saranno sufficienti. Per mantenere profumato il frigorifero, si può lasciare un limone tagliato a metà, su un piattino, da rinnovare spesso.

  4. Pulizia del forno: per una pulizia completa del forno, bisogna lavare gli elementi mobili, come griglie e placche; si scalda il forno e, quando è tiepido, si pulisce con una spugna morbida imbevuta d'acqua con aceto oppure una soluzione di acqua e bicarbonato. Se si cura l'igiene dopo ogni utilizzo del forno, si mantiene libero da depositi di grasso.

  5. Una costante pulizia previene l’usura e contribuisce a mantenere più a lungo i componenti della cucina.

pulire-il-top-della-cucina

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>