Come lucchettare i nostri log-in sugli smartphone grazie a 1Password

Sul nostro smartphone risiedono password di ogni genere: per esempio, ve ne sono per leggere la webmail o gli aggiornamenti su Twitter e Facebook, per pagare gli acquisti online con Paypal o con la carta di credito.
Il punto è questo: quasi mai ricordiamo le tante password usate e, quindi, ci affidiamo al completamento automatico del nostro device.
E se lo smarrissimo questo smartphone? Un cataclisma! Perderemmo dati e contanti!
Onde evitare scenari del genere, illustreremo una valida soluzione in forma di app.

 

Istruzioni

  1. L'app proteggi password si chiama "1Password" ed è multipiattaforma: è presente, quindi, una versione per iOS (http://adf.ly/pY8jc) e per Android (http://adf.ly/pY97K).

  2. ,

  3. Avviamo l'applicazione ed impostiamo una MasterPassword (ripetendola). Entriamo nell'app-cassaforte proprio tramite la MasterPassword appena inserita: il messaggio "unlocker" ci darà via libera.

  4. Nella sezione "Categories" scegliamo un quale settore (Credit Card, Email Account, Login, Bank Account...) inserire i dati di log-in. Da quel momento, visitando un dato sito, i log-in saranno gestiti da 1Password in modo molto semplice e sicuro: oltre alla criptazione con la quale sono codificate le password, la cassaforte 1Password tenderà a richiudersi dopo 10 minuti di inutilizzo e, nel caso di più errori sulla MasterPassword, richiederà anche un Pin per sbloccarsi.

  5. Da segnalare, infine, anche la possibilità di sincronizzare i nostri preziosi log-in tramite il locale Folder Sync o tramite quello di Dropbox.

  6. E voi...avete già lucchettato i vostri accessi?

images10

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>