Come lavorare nella gendarmeria vaticana

La gendarmeria Vaticana è uno dei reparti speciali di Polizia più ambiti da chi intende intraprendere una carriera tra le forze dell’ordine. Ecco quali sono i requisiti per entrare a farne parte, ma prima un breve riassunto della sia storia.
La storia del “GIR”, acronimo di “Gruppo di Intervento Rapido“, è piuttosto recente e la sua denominazione è cambiata più volte nel corso degli anni. Dopo lo scioglimento dei Corpi armati pontifici, la necessità di istituire un nuovo corpo di Polizia che si facesse carico di assolvere le sue funzione diede origine ad una struttura specifica, l’Ufficio centrale di vigilanza, al cui interno confluirono gli ex-gendarmi. Nei primi anni novanta divenne “Corpo di vigilanza dello Stato della Città del Vaticano“, mantenendo questo nome fino al 2002, finché papa Giovanni Paolo II non adottò la dicitura utilizzata tutt’oggi, ovvero quella di “Corpo della Gendarmeria dello Stato dell Città del Vaticano“.

 

Istruzioni

  1. Per entrare a far parte di questo corpo speciale, facente parte dal 7 Ottobre 2008 dell'Interpol, è necessario in primis soddisfare tre requisiti imprescindibili: avere una cittadinanza Italiana, provare la propria Fede Cattolica ed avere un'età compresa tra i venti e i venticinque anni se si vuole fare richiesta come civili.

  2. Dal momento che il Vaticano costituisce uno Stato indipendente, non occorre ricercare su internet bandi ufficiali attraverso siti ministeriali o rivolgersi agli enti locali, ma occorre recuperare le informazioni presso la curia vescovile locale, facendosi possibilmente accompagnare dal Vescovo. La sua presenza è molto importante ai fini di ottenere le indicazioni necessarie, in quanto la sua figura farà da garante della persona interessata.

  3. La curia vescovile tende ad essere restia ad arruolare i civili, nonostante soddisfino i pre-requisiti esposti in precedenza, prediligendo puntare su ex-dipendente delle forze dell'ordine. A tutti gli effetti non è disponibile alcun bando ufficiale, ma l'arruolamento può avvenire esclusivamente tramite un colloquio orale. Per accedere a questa opportunità, bisognerà compilare accuratamente la domanda apposita e consegnarla alla curia, la quale provvederà a rilasciarne una copia includendo i campi in cui inserire i propri dati anagrafici. Nel caso in cui il profilo risulti interessante, la Gendarmeria provvederà ad organizzare un colloquio specifico, alla presenza di un suo dirigente, di un'esponente ecclesiastico e ovviamente del richiedente, entro un tempo imprecisato.

  4. L'aspetto professionale e la caratura morale del candidato sono fattori determinanti ai fini delle selezione, e nel caso in cui i selezionatori esprimano un giudizio positivo verranno organizzate delle giornate in cui si procederà a testarne la cultura e la forma atletica, con annesse certificazioni sanitarie. I test atletici sono particolarmente ostici, e prevedono prove specifiche in cui anche il minimo scarto dai valori prestabiliti determinerà l'idoneità del soggetto, tra cui una corsa piana sulla distanza di 1000 metri da completare entro 3 minuti e 30 secondi.

  5. Nel caso in cui si riuscisse a superare tutte le prove di pre-selezione, il candidato verrà inserito nel reparto in qualità di "gendarme in prova", da considerasi come un vero e proprio tirocinio. Dopo aver prestato servizio per due anni, la gendarmeria esprimerà il suo parere definitivo, che in caso positivo comporterà l'assunzione a tempo indeterminato, il titolo di "Gendarme" e una retribuzione mensile base, al netto delle imposte di circa millecinquecento euro.

gendarmi_grande

2 comments

Leave Comment
  1. monica

    vorrei arruolarmi nella gendarmeria vaticana perché e una polizia molto seria ed e difficile trovare questo.grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>