Come lavorare come revisore dei conti

Il revisore dei conti è una figura professionale che è possibile trovare in diverse aree lavorative, la sua mansione è quella di controllare il bilancio economico di una <società, sia essa pubblica o privata.
Tale categoria è regolata dal D.lgs n°39/2010, in cui vengono definiti i compiti di tale professione e le modalità di accesso.
Ma vediamo nel dettaglio come diventare revisore dei conti:

 

Istruzioni

  1. Il primo passo è quello di possedere i titoli di accesso idonei, che sono una laurea anche triennale nel settore economico; un tirocinio che deve avere una durata di tre anni sotto la guida di un revisore legale. L'attività di tirocinio deve essere documentata e sottoscritta dal responsabile del percorso formativo. Da parte sua il tirocinante dovrà annualmente redigere delle relazioni, in cui esporrà il lavoro svolto, e le nozioni pratiche e teoriche assimilate.

  2. Passati i tre anni in cui verrà svolto il tirocinio formativo, al tirocinante verrà rilasciato un attestato, grazie al quale potrà successivamente accedere all'esame per l'abilitazione. Ogni due anni viene indetto un concorso per l'idoneità alla figura del revisore dei conti. In questo concorso viene valutata la capacità del candidato a svolgere tale mansione, attraverso delle prove attinenti alla figura del revisore dei conti.

  3. Per accedere alla prova abilitante, dovrà essere presentata innanzitutto una domanda per chiedere di poter prendere parte al concorso,meticolosamente redatta in ogni sua parte con i dati anagrafici e i percorsi formativi maturati fino ad allora, allegando se necessario documenti di riconoscimento e attestati di formazione. La domanda deve essere presentata entro e non oltre la data prevista dal bando. Se la richiesta verrà accettata il candidato prenderà parte al concorso, nei modi e nei tempi previsti nel bando.

  4. Solo dopo aver partecipato al concorso abilitante, e averlo superato, l'aspirante revisore potrà iscriversi all'albo dei revisori e quindi sempre, nei tempi e nei modi previsti dalla legge, potrà finalmente esercitare la professione desiderata, sia in aziende che con uno studio privato.

0-revisore_dei_conti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>