Come lavare il cane. Cinque errori da evitare

Lavare in casa il nostro amico a 4 zampe può rivelarsi una scelta divertente ed economica rispetto alla toilettatura professionale, basta solo tenere a mente questi 5 errori da evitare.

Cinque cose da ricordarsi lavando il proprio cane

1. UTILIZZARE SOLO PRODOTTI DELICATI

E’ bene ricordare che ci sono in commercio prodotti studiati appositamente per la pelle ed il pelo dei nostri animali. L’alternativa può essere rischiosa perché alcuni detergenti che usiamo noi umani abitualmente, potrebbero irritare ed arrossare la cute del cane. Optate sempre per shampoo delicati e ricordatevi di scegliere quello che crea meno schiuma di tutti.

2. SCEGLIETE UN LUOGO ADATTO AL LAVAGGIO

Anche se in giardino sareste senza dubbio più comodi senza la paura di sporcare in giro per casa, ricordate sempre di tenere in considerazione la temperatura esterna. Con il caldo estivo non ci saranno problemi a lavare il vostro amico direttamente all’aria aperta: sarà divertente e senza dubbio liberatorio per entrambi poter schizzare in giro senza pensieri. La temperatura, però, è fondamentale per la salute del vostro cane. Un colpo d’aria o una corrente fredda potrebbero far ammalare l’animale bagnato, quindi divieto assoluto per i bagni in esterna durante i periodi freddi nei quali sarà preferibile rimanere al caldo tepore casalingo.

3. SCIACQUARE ED ASCIUGARE

Ricordatevi sempre di risciacquare bene il pelo togliendo ogni residuo di shampoo. La schiuma deve essere lavata con attenzione anche per evitare che il cane finito il bagno si lecchi ed ingerisca parti ancora presenti di detergente.
Subito dopo bisogna tamponare il pelo per togliere l’acqua in eccesso senza strofinare con troppa foga. Un errore comune è, infatti, quello di utilizzare subito il phon, ma senza asciugare preventivamente il pelo con un asciugamano, si rischia di dover stare sotto il getto dell’asciucapelli troppo a lungo.
Evitate inoltre di sparare l’aria direttamente sul muso del cane perché si potrebbe anche spaventare. L’esperienza deve essere quanto più dolce e delicata possibile per evitare traumi al vostro amico. Non usate mai una temperatura troppo elevata: phon tiepido e non rischierete di bruciarlo.

4 SPAZZOLARE BENE

Per togliere il pelo accumulato e i nodi sul manto canino, utilizzate sempre una spazzola adatta al pelo del vostro cane durante l’asciugatura. Se lo farete senza eccessivi strappi e con delicatezza, il cane apprezzerà il gesto come se fosse una coccola e il risultato finale sarà un pelo morbido e rinnovato.

5 NON DIMENTICATE GLI OCCHI

Spesso un errore comune è dimenticare di detergere bene gli occhi del cane. Se procedete con un cotton fioc imbevuto di acqua, potrete levare segni di lacrimazione eccessiva o sporcizia dalle vie oculari. Fate attenzione a non irritare eccessivamente la zona con prodotti non adeguati o manovre frettolose.

Come lavare il cane. Cinque errori da evitare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>