Come installare ed utilizzare gratuitamente un antivirus commerciale dual-engine

Si: è vero! Vi sono così tanti antivirus gratuiti, spesso discretamente validi, che – in questo settore – viene difficile fare ricorso ad un software a pagamento. Tuttavia…cosa fareste se vi dicessi che vi è la possibilità di poter usare gratuitamente e con legale licenza un antivirus commerciale di sicura affidabilità? Molto probabilmente correreste a leggere questa guida!

 

Istruzioni

  1. Piccola premessa: prima di procedere all'installazione del nuovo antivirus...disinstallate quello utilizzato in precedenza. Gli antivirus adottano la protezione in tempo reale del sistema e questa peculiarità li mette, sovente, in contrasto.

  2. Ripulito il computer, procediamo a scaricare il nuovo antivirus, Ashampoo Antivirus 2014 (http://adf.ly/lgY5v) che utilizza ben due motori di scansione (Bitdefender ed Emsisoft) senza eccessivi rallentamenti al computer.

  3. Installato, Ashampoo Antivirus 2014 richiede una chiave di attivazione. Inseriamo la nostra email alla pagina di Ashampoo che regala la licenza (http://adf.ly/lgbbp). Dopo aver compilato alcuni campi, riceveremo una mail col seriale di attivazione necessario: copiamolo ed inseriamolo nella finestra dell'antivirus e, poi, clicchiamo su "Attiva ora".

  4. Resa illimitata la licenza, avviamo l'antivirus e clicchiamo su "Aggiorna firme" per aggiornare le definizioni virali.

  5. Completata questa fase, attiviamo la protezione "Real time" ed il sistema potrà dirsi protetto. A questo punto rechiamoci nella sezione "Analizza" e scegliamo il tipo di scansione che vogliamo (rapida, completa, personalizzata...).

  6. L'analisi valuterà i file, i processi, i record di boot ed il registro di sistema: in caso di infezione rilevata, basterà cliccare su "Rimuovi infezione" ed il sistema verrà "bonificato".

  7. Da notare, infine, la cospicua sezione "Strumenti" con la possibilità di cancellare definitivamente i file, ripulire il pc dagli esiti della pubblicità o dei siti visitati e di controllare il file host di sistema (spesso usato dagli hacker per re-indirizzare la destinazione delle nostre navigazioni).

Immagine-17

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>