Come installare ed usare l’antifurto sugli smartphone

Può capitare. Nessuno se lo augura ma può succedere. Ed in casi del genere sembra quasi che ci crolli il mondo addosso. No, non è l’arrivo dell’ultima bolletta dell’energia elettrica. Parliamo dello smarrimento o, peggio ancora, del furto del nostro smartphone.
Per fortuna, attrezzandosi per tempo, è possibile limitare i danni di un cellulare smarrito (es. impedendo l’accesso ai propri dati) e, in alcuni casi, è anche possibile recuperare il proprio terminale. In questa guida vedremo come.

 

Istruzioni

  1. Il tool cui faremo ricorso è, ancora una volta, AirDroid (http://bit.ly/1hjBW58). Una volta entrati nella pagina web del servizio (http://bit.ly/1kUsTqj), sarà possibile procedere ad una serie di attività di security non da poco.

  2. Clicchiamo sulla voce “Trova telefono”. Verranno richiesti i dati di log-in di AirDroid (possono essere quelli di GPlus, di Facebook, quelli propri del servizio). Fornita la password e, dopo una breve animazione, troveremo un menu con alcuni comandi a disposizione. Per esempio, se sul telefono è attivo il GPS, potremo visionare una GoogleMap con l’indicazione quasi precisa del luogo in cui si trova il telefono (al massimo si sbaglia di qualche metro).

  3. La voce “Riproduci” farà squillare il telefono a distanza con la nostra suoneria predefinita mentre “Intruso” permette, agli utenti Premium, di scattare una foto all’eventuale ladro dalla webcam frontale. “Modalità perduto” permetterà di impostare una combinazione numerica per blindare l’accesso alle informazioni del telefono e “Cancella”, infine, si occuperà di cancellare tutti i dati personali dal terminale.

  4. Stesse funzioni, con tanto di profilo Pro, si possono utilizzare grazie alla versione mobile di AVG Free antivirus (http://adf.ly/jg3JD) che, in più, aggiunge delle notifiche nel caso venga sostituita la sim card.

antifurto-cellulare-sotto-controllo2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>