Come gestire la mail per tutelare il vostro relax vacanziero

Molte persone trovano utile usare le webmail di Google per accentrare tutta la propria posta, sia quella privata che quella professionale.
L’inconveniente di tutto ciò, quando si va in vacanza, è che si finirà comunque per guardare anche la corrispondenza di lavoro e sottrarre tempo al relax.
In questa guida vedremo come limitare la nostra attenzione alle sole persone che dovrebbero potervi sempre e comunque raggiungere.

 

Istruzioni

  1. Come pre-requisito occorre avere un account Gmail nel quale instradare tutta la posta, di lavoro e non.

  2. A questo punto la soluzione consiste nel selezionare i mittenti che davvero ci interessano e nel costruire delle regole in base ai filtri: in sostanza si può scegliere che, ricevuta una mail da xyz, quest'ultima venga instradata - tramite un forward - ad indirizzo personale mantenuto segreto.

  3. In questo modo potremo comunque venire a conoscenza di alcune informazioni strettamente necessarie e decidere se sia opportuno o meno rispondervi. Nel caso, infine, si ravvisasse l'urgenza di rispondere, fate attenzione a rispondere dalla Gmail o dalla mail alla quale vi è stata inviata la corrispondenza.

  4. Facendo, infatti, un "reply" direttamente dalla mail segreta...ne svelereste l'esistenza e...addio privacy ed eventuali scusanti!

images2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>