Come funziona Twitter

Twitter: Istruzioni per l’uso

Twitter, probabilmente dopo Facebook, è il social network che conta più iscritti al mondo. Dico probabilmente, perché il numero degli iscritti è in costante crescita, ed è una reale e concreta possibilità il fatto che Twitter potrebbe anche superare il colosso di Facebook. In poche e semplici mosse, vedremo come utilizzare questo straordinario mezzo di comunicazione.
Il primo passo da compiere, naturalmente, è iscriversi (registrarsi). Andiamo su twitter.com e sulla destra avremo una finestra con dei campi da riempire che riguardano Nome e Cognome, l’e-mail e la Password (necessaria per i successivi accessi alla propria pagina). Compilati i suddetti campi, clicchiamo su ISCRIVITI A TWITTER, e riceveremo un e-mail contenente un link su cui dovremo cliccare per confermare la registrazione. Una volta completata la registrazione, potremo personalizzare la nostra pagina mettendo delle informazioni che ci riguardano (cosa ci piace fare, argomenti di nostro interesse, ecc.), potendo cambiare lo sfondo, o inserendo una nostra foto (tutto in maniera molto intuitiva, niente paura!)
La cosa fondamentale, però, è “twittare” (da tweet, che in inglese vuol dire cinguettare), cioè postare piccoli testi la cui dimensione non può superare i 140 caratteri, e che sono chiamati, appunto, Tweet. In questo modo possiamo condividere con tutti quello che stiamo facendo.
Per iniziare, bisogna “seguire” (followare) altri utenti con cui poter interagire, scambiandosi i Tweet. Un aspetto che differenzia il social network in questione da altri (Facebook in primis) è il fatto che per poter “seguire” qualcuno, non è necessario chiederglielo, in quanto si tratta di un corso (una sorta di viavai) a senso unico. Infatti, non è detto che l’utente da noi seguito, a sua volta ci “segua” (non esistono obblighi in tal senso). Per farsi seguire, quindi, è essenziale rispondere ai Tweet degli altri utenti. Nella colonna alla destra della nostra pagina personale viene visualizzato l’elenco di tutti gli utenti che stiamo “seguendo”.
Con Twitter, inoltre, possiamo citare, all’interno dei nostri Tweet, vari utenti semplicemente digitando il loro nickmane preceduto dal segno @ (@nicknamescelto), per inviargli un Tweet o per rispondere ad uno che ci è stato inviato in precedenza dall’utente stesso, ma è bene specificare che i vari Tweet saranno visibili a tutti. Tuttavia, è anche possibile inviare dei messaggi privati ad un utente particolare, basta andare su MESSAGGI (in alto accanto alla casella di ricerca), cliccare su NUOVO MESSAGGIO, digitare il nome dell’utente destinatario e inviare il Tweet. In questo modo possiamo comunicare, privatamente, con chi vogliamo.
Un’altra funzione molto simpatica, è quella relativa alla possibilità di compilare delle “liste” di utenti che magari appartengono ad una particolare categoria (tenendo presente che Twitter è frequentato da molti personaggi dello spettacolo e dello Sport), visualizzando i Tweet degli stessi separatamente. Per far ciò, è sufficiente cliccare su CREA UNA NUOVA LISTA nella nostra homepage, e scegliere un nome che meglio si addice al genere di utenti che andranno a popolare la nostra lista; possiamo, addirittura, scegliere il grado di privacy della stessa, cioè se renderla pubblica (visibile a tutti) o privata (visibile solo da noi).
Infine, vediamo la funzione “hashtag”, che ci permette di classificare un Twett semplicemente scrivendo una parola preceduta dal segno #. In questo modo possiamo etichettare l’argomento di cui si tratta facendo in modo che la parola (preceduta dal segno #)diventi un vero e proprio link su cui è possibile cliccare per leggere tutti i Tweet che contiene. Il bello di questa funzione è che ci permette di condividere, con tutti i partecipanti, osservazioni, critiche e quant’altro, riguardanti uno specifico argomento (cui si riferisce, appunto, la parola-link).

Twitter

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>