Come fronteggiare un caso di Email Spoofing

Una delle minacce più subdole del web è quella che risponde al nome di “Email spoofing“. In sostanza, l’hacker spedisce delle missive truffaldine o infette facendo risultare la nostra email personale come casella mittente.
A parte il fastidio di essere messi in blacklist dai nostri contatti, il problema – maggiore – quando ciò accade – è che ci possono venire imputati dei veri e propri reati.

In questa guida vedremo come fronteggiare il problema.

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa dobbiamo capire se la mail fraudolenta parta davvero dal nostro account o se sia solo una simulazione.

  2. Controlliamo la sezione "posta inviata" della nostra casella mail per scoprire se vi siano delle mail del cui invio non abbiamo alcun ricordo.

  3. Se la risposta è affermativa...ok. Il vostro account è stato compromesso. Cambiatene la password d'accesso e che questa volta sia difficile!

  4. Se, invece, il vostro account non è stato compromesso, allora vuol dire che qualcuno deve aver trovato la vostra mail da qualche parte e, manipolando l'header della corrispondenza, è riuscito a farvi risultare come il mittente.

  5. In tal caso fatevi spedire la mail incriminata dal vostro contatto ed esaminatene approfonditamente il codice sino a risalire all'IP del mittente o del server da esso utilizzato. Segnalate questi dati al servizio anti-spoofing del suo ISP (internet service provider) e, per il futuro, evitate di distribuire la vostra mail a contatti poco noti o in qualsiasi forum!

images13

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>