Come fare ricerce sicure con DuckDuckGo

Vi siete mai chiesti come mai, dopo un po’ che si fanno ricerche su Google, le pubblicità laterali inizino a “sincronizzarsi”? Semplice. Il motore di ricerca di Mountain View tende a conservare le tracce dei siti che visitiamo, delle scelte che facciamo, delle preferenze che esprimiamo e, sulla base di questa massa di dati, mostra degli annunci pertinenti ai quali siamo giocoforza più “sensibili”. In questa guida vedremo come fare ricerche sulla rete senza rinunciare alla nostra privacy.

 

Istruzioni

  1. In questo caso dobbiamo rivolgersi al progetto "DuckDuckGo" (https://duckduckgo.com/), un motore di ricerca che non utilizza quasi mai cookies e che non conserva nè scambia i dati dei suoi utenti (neanche l’Ip).

  2. In ambito di accuratezza dei risultati, D.D.G non fa rimpiangere i più blasonati competitor visto che attinge ai risultati di Google, di Yahoo, del proprio crawler interno e di siti tematici come la Wikipedia per fornire delle informazioni "zero click" (anteprime del termine o dell'elemento di cui cerchiamo informazioni).

  3. Oltre a ciò, DuckDuckGo tende a bannare dai risultati quei siti come eHow dove i contenuti sono prodotti su commissione ed in massa e quei portali in cui vi è un eccesso di spot, banner e pubblicità.

  4. Non mancano, infine, due add-on per i nostri browser: quello base permette di aggiungere D.D.G tra i motori di ricerca del browser e di veicolare tutto il traffico tramite il protocollo sicuro https (come anche Google di recente) mentre quello "plus" installa una toolbar che permette di usare la "!Bang syntax" che permette di fare ricerche più specifiche nella Wikipedia, nell'enciclopedia "Britannica", su Ebay/Amazon, o nelle sezioni answers di Bing/Google.

duck

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come utilizzare le novità introdotte in DuckDuckGo | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>