Come fare reclamo per un acquisto on line difettoso

L’acquisto di un qualsiasi prodotto online è molto semplice e veloce. Il compratore naviga sul sito dell’azienda venditrice o rivenditrice, sceglie il prodotto che cerca, indica i propri dati anagrafici, il luogo dove desidere ricevere la consegna della merce, paga (tramite carta di credito, paypal o qualsiasi altro metodo di pagamento accettato dall’azienda venditrice) e l’acquisto è concluso.
Una volta eseguite tutte queste semplici operazioni, si deve stare attenti perchè quello che si è fatto è “firmare” un contratto d’acquisto, tra persona (il compratore) e azienda (venditore).
Vediamo allora come muoversi laddove ci fossero problemi.

 

Come reclamare per un acquisto difettoso su Internet

Se si compra, ad esempio, un televisore da un sito internet come Amazon o Ebay, a titolo personale e non per conto di una società ( qualora l’acquisto avvenga in questo caso, il codice del consumo non è sempre applicabile), si può parlare di “garanzia legale di conformità del venditore“. Ma cosa vuol dire?

La società o la persona (il “venditore”) che vendono un prodotto ad un “acquirente” (chi compra il prodotto online) sono responsabili in tutto e per tutto della vendita e del prodotto venduto. Se il televisore arriva a casa rotto, o con difetti di produzione (ad esempio con schermo rotto o crepato, base di appoggio mancante o rotta), chi ha fatto l’acquisto ha DIRITTO ad una delle seguenti possibilità:

– avere un nuovo televisore in sostituzione di quello difettato senza alcuna spesa
– ottenere gratuitamente la riparazione del televisore
– una riduzione del prezzo o un parziale rimborso delle spese
– annullamento del contratto d’acquisto

Queste possibilità sono valide solo se il difetto viene rilevato entro il termine di due anni dalla consegna del prodotto e solo se lo si segnala il difetto o la non conformità entro due mesi da quando lo si è scoperto. Nei primi sei mesi dopo l’acquisto non si devono nemmeno presentare particolari prove che il difetto o la non conformità esistessero già al momento dell’acquisto, perchè viene dato come fatto certo.

In generale, il procedimento da seguire è quello appena descritto: dopo aver comprato il televisore e dopo averne notato la non conformità, si contatta l’azienda venditrice (tramite telefono, mail o posta, a seconda dei canali di contatto messi in essere dall’azienda stessa), si segnala il problema, l’azienda risponde indicando le possibilità (restituzione del televisore rotto, riparazione ecc), si agisce secondo quanto richiesto dall’azienda e tutto viene risolto.

In alternativa, se l’azienda si dovesse rifiutare di adempiere agli obblighi contrattuali, diventa necessario contattare un legale per far preparare una lettera di diffida nei confronti dell’azienda inadempiente.

Reclamo ecommerceGaranzia acquisti on line

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>