Come esercitare il parental control sugli smartphone con Sms Tracker Plus

Una delle preoccupazioni maggiori, quando si regala uno smartphone ad un minore, è che ne faccia un buon uso. Troppo spesso, infatti, questo mezzo di comunicazione viene usato per comunicare informazioni personali, dati sensibili, contenuti decisamente spinti: tutti elementi che, una volta finiti dall’altra parte, non ci appartengono più e che godono di una diffusione virtualmente illimitata.
Se vogliamo conoscere che uso i nostri figli facciano del loro device e – in questo modo dormire sonni tranquilli – una valida soluzione è offerta dall’app oggetto di questa guida.

 

Istruzioni

  1. "Sms Tracker Plus" (http://goo.gl/tVrBvY) va installata sul cellulare da tenere sotto in modo da abbinarne il numero al quadro di comando presente online, vi si accede tramite user e password scelti in fase di registrazione dell'account).

  2. A questo punto il genitore che volesse eseguire dei controlli può agire in questo modo. Si può spedire un sms o mms al telefono del proprio figlio e, in questo modo, verificarne - online - l'orario di lettura e la localizzazione GPS.

  3. Oltre a permettere di conoscere l'ubicazione del destinatario, Sms Tracker Plus permette anche di sapere che tipo di mms vengano scambiati su quel telefono e con quale numerazione (e relativa localizzazione) vengono effettuati i comuni messaggi o le classiche telefonate.

  4. Non solo. L'app in questione si occupa anche di monitorare le attività di sistema del device sorvegliato. E' possibile sapere quando venga acceso (e per quanto tempo) e spento, quando venga messo in ricarica (e con che durata) e molto, molto altro.

  5. Insomma...scuse come "non avevo letto il messaggio, sentito la chiamata, mi trovavo in biblioteca e...il mio tel era scarico" saranno smascherate in men che non si dica!

images10

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>