Come eseguire un trattamento antitarlo su un mobile

I Tarli  sono i peggiori nemici dei mobili in legno sia moderni che antichi. Appena ci si rende conto della loro presenza in un mobile bisogna correre ai ripari effettuando un trattamento specifico per salvare il salvabile.

 

Istruzioni

  1. Se notate i classici buchi fatti da questi insetti che divorano con gran voracità le fibre del legno guardateli attentamente. Se presentano una forma regolare, hanno un colore scuro e nelle loro vicinanze non c’è traccia di segatura si tratta di un buco vecchio e significa che oramai i tarli se ne sono già andati da tempo. Se però il foro è frastagliato e ha i bordi più chiari del legname nel quale è stato fatto è l’indizio evidente che il tarlo ha lasciato il vostro mobile da poco e probabilmente al suo interno ci sono altre larve e uova pronte a scavare gallerie nell’oggetto in questione.

  2. Se il vostro tavolo, mobile o altro oggetto è ancora interessato dall’azione deleteria dei tarli non dovete fare altro che acquistare uno dei potenti veleni specifici esistenti in commercio. Iniettate il liquido con una siringa o con l’apposito attrezzo in ogni buco che vedete dopodiché chiudete l’oggetto in un contenitore non traspirante. Un sacco grande di nylon andrà più che bene e lasciate che l’antitarle faccia effetto almeno per due settimane consecutive. Durante tute queste operazioni adoperate guanti, mascherina e occhiali per evitare che il veleno entri a diretto contatto con la vostra pelle.

  3. Terminato il periodo di disinfezione esponete l’oggetto in legno all’aria aperta preferibilmente in un luogo ben ventilato fino a quando dell’odore dell’insetticida non rimarrà alcuna traccia odorosa percepibile.

  4. A questo punto potete provvedere a chiudere i fori lasciati dai tarli con uno stucco a base di cera. Ovviamente la cera dovrà avere la medesima colorazione del legno che state riparando altrimenti l’intervento risulterà poco armonico con il resto della struttura. Potete acquistare questi stucchi nei negozi di bricolage o nei centri specializzati nella vendita di articoli per restauratori.

  5. Se il mobile da trattare è molto antico o ha un valore storico importante non eseguite da soli queste operazioni ma rivolgetevi piuttosto a un restauratore professionista che sicuramente vi restituirà un mobile

tarlo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>