Come emulare Windows 8.1

Sempre più esperti parlano di Windows 8 come di un flop. Troppe persone, infatti, rinunciano all’innovativo (e velocissimo) Os della Microsoft a causa della più discussa delle sue novità: l’interfaccia “Metro” contraddistinta dalle famose mattonelle dinamiche che rimandano, ciascuna, ad una particolare “applicazione” (come in Android).
In questa guida vedremo come “emulare” (ovvero simulare) il nuovo sistema operativo di Redmond in modo da poterlo testare adeguatamente. Chissà, poi, che non vi piaccia per davvero!

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa scarichiamo una versione di valutazione di Windows 8.1 (Enterprise) dal sito che la Microsoft ha dedicato agli sviluppatori, "Technet (http://technet.microsoft.com/it-it/evalcenter/hh699156.aspx).

  2. Qui possiamo decidere quale versione di Win 8.1 scaricare: la scelta è tra la versione a 32 oppure a 64 bit (sempre in formato ISO e del peso di 3.5 Gb).

  3. L'altro software che ci occorre è "VirtualBox": utilizzeremo la versione portable che può essere scaricata dal sito della casa madre (http://www.vbox.me/).

  4. A questo punto scompattiamo Virtualbox in una cartella del Desktop o dell'HDD esterno che usiamo per i test e procediamo alla configurazione del tool in questione: basterà seguire poche semplici istruzioni come scompattare ed eseguire l'eseguibile di VirtualBox prima di avviare l'applicazione.

  5. Avviamo, appunto, il nostro tool di emulazione e clicchiamo in alto a sinistra su "Nuova" per creare una nuova macchina virtuale. Diamo un nome a questa macchina, scegliamo il sistema operativo (Windows) e la sua versione (la 8). Poi confermiamo la dimensione della memoria proposta (1024 MB) e stabiliamo di creare subito un (nuovo) disco fisso virtuale (seconda opzione).

  6. Diamo al disco fisso (di tipo VDI) la dimensione di 20/25 Gb: come tipologia di dimensione scegliamo "fissa", altrimenti lo spazio di questo HDD simulato si amplierà di volta in volta secondo le necessità (a scapito dello spazio sul nostro vero HDD fisico). Fatto ciò, premiamo su "Crea".

  7. Ora facciamo un click col tasto destro del mouse, nella home di VirtualBox (sulla sinistra), ove è presente in elenco la macchina appena creata per Windows 8. Scegliamo "Impostazioni" e, alla sezione, "Archiviazione"/"Controller IDE", selezioniamo l'icona "Vuoto". Alla sua destra, troveremo il lettore CD/DVD virtuale: clicchiamo su di esso e cerchiamo la directory nella quale abbiamo depositato il file ISO di Windows 8.1 Enterprise Evalutation. Selezioniamolo e confermiamo la scelta con un "Ok": successivamente, chiudiamo le "Impostazioni" della macchina virtuale ma non la schermata di VirtualBox!

  8. Facciamo doppio click sulla macchina di Windows 8.1: si aprirà una finestra nella quale partirà l'installazione del sistema operativo con le classiche richieste di preparare la partizione, scegliere la lingua, configurare l'account "OneDrive" (ex SkyDrive) di Windows etc etc.

  9. Dopo un riavvio della macchina virtuale e circa 15 minuti, l'installazione è completata. Teoricamente rimangono da installare solo le "Guest addons" per far dialogare la macchina emulata e quella reale (per esempio per scambiarsi file) e il noto "Oracle VM VirtualBox Extension Pack" per far riconoscere le periferiche USB alla macchina virtuale ed il gioco è fatto.

  10. Potremo provare l'interfaccia metro, la CharmBar laterale, il minimalissimo pulsante Start e, soprattutto, le applicazioni prelevabili dal sempre più fornito Store di Windows. Buon lavoro!

34NCs

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>