Come eliminare i peli nel naso

I peli del naso sono una cosa orribile da vedere, sia quelli esterni che quelli interni. Se i primi sono più semplici da togliere, soprattutto con le pinzette, per quelli interni la cosa è un po’ complicata.

Dunque: intanto la faccenda è un po’ controversa. Leggendo sui vari forum, infatti, ci si imbatte in pareri spesso contrastanti. Alcuni dicono che i peli non andrebbero assolutamente tolti dal naso e meno che mai estirpati. Questo perché la peluria serve a trattenere acari, impurità, batteri contenuti nell’aria e a purificare quella che ingeriamo. Motivo per cui è meglio respirare con il naso, e non con la bocca, dove l’aria entra non depurata. Altri dicono che i peli del naso si possono tagliare ma non estirpare. In pratica, non si dovrebbero usare le pinzette.
Questo vale soprattutto per chi presenta peli praticamente invisibili, per cui il problema non dovrebbe neanche porselo. Ci sono invece persone che hanno peluria in abbondanza, fitta e doppia, ed è davvero antiestetica.

 

Da qualche tempo è stato introdotto in commercio un particolare rasoio elettrico, con una punta molto sottile, che serve proprio per eliminare i peli del naso.
Se consideriamo che naso e orecchie sono tra le zone più sensibili per radersi, o strappare i peli, un rasoio di questo tipo è il più adatto, perché non rischiamo di ferirci.
Questo attrezzo, dalla punta arrotondata, dispone di  piccole lame protette. Si chiama proprio taglia peli. È un o strumento particolare, sicuro e indolore. In pratica, per la posizione in cui sono poste le lame, tutela dai tagli accidentali, ma è un vero regolatore di peli, sia del naso, che delle orecchie. Può essere utilizzato anche per le basette. Si può sciacquare facilmente sotto l’acqua, e ha un copri lama e uno spazzolino per eliminare il residuo della peluria dalle lame.
Piccolo ma prezioso strumento per l’igiene personale, ha di solito delle batterie a stilo, ed è corredato da un apposito caricabatteria.
Oggi in commercio ne esistono diversi tipi, e la spesa varia da un minimo di 5 euro per quelli più economici ai 20 euro per quelli migliori.
Prima di cominciare a tagliare, è bene munirsi di uno specchio, una buona illuminazione e uno specchio di ingrandimento che aiuti nel taglio. È importante, prima del taglio, pulirsi bene il naso soffiandolo con un fazzoletto, e separare se vi si riesce, le piccole ciocche all’interno di ciascuna narice.
Il taglia peli va usato con movimenti circolari, andando sempre verso il basso della narice. Eseguito il taglio in una narice, si passa all’altra e poi si soffia nuovamente il naso.
È uno dei sistemi più utilizzati per combattere il problema dei peli, e quello meno aggressivo.

Con tutta probabilità esistono ancora centri estetici presso i quali sia possibile eseguire dei piccoli strappi con la cera, ma sono sconsigliati tanto quanto l’estirpazione con le pinzette. Entrambi, infatti, provocano arrossamenti, bruciori e a volte infezioni. Soprattutto queste ultime possono causare gonfiori e pustole che, in una parte così delicata del corpo, fanno fatica a guarire.
È vero che per apparire belli bisogna anche un po’ soffrire, ma perché non scegliere un sistema meno invasivo?

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come eliminare i peli nel naso
APPROFONDISCI LA GUIDA: Come fare a depilarsi con lo zucchero
APPROFONDISCI LA GUIDA: Come eliminare i peli del viso

pana11

1 comment

Leave Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>