Come effettuare il cambio di stagione negli armadi

Oramai l’inverno è finito ed è giunta l’ora di riporre maglioni e cappotti per lasciare spazio a magliette a maniche corte, camicette e altri capi d’abbigliamento meno pesanti.
Ecco a voi una guida per organizzare in maniera intelligente l’armadio ed effettuare il cambio degli abiti senza impiegarci un tempo eccessivo.

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa è indispensabile svuotare completamente il guardaroba e accantonare tutte le cose che non adoperate più perché sono troppo grandi o troppo piccole oppure perché non vi piacciono. Piegate i capi accuratamente e riponeteli in una busta. Non buttateli ma portateli presso un centro d’accoglienza, una parrocchia che raccoglie abiti da donare a chi non può comperarseli o alla Caritas. Ricordatevi che questi centri non hanno alcun bisogno di abiti rotti, scuciti o macchiati indelebilmente: quelli dovrete buttarli via.

  2. Pulite l’armadio sia esternamente che internamente e arieggiatelo bene.

  3. Acquistate delle scatole abbastanza voluminose nelle quale potrete sistemare tutto ciò che non adopererete per i prossimi sei mesi. Proteggete i capi in lana dalle tarme adoperando gli appositi foglietti aromatizzati che si possono trovare comunemente in qualsiasi supermercato.

  4. Per i capi più importanti o delicati procuratevi delle custodie porta abiti e sistemate in ognuna due o tre abiti per risparmiare posto.

  5. Iniziate a riempire di nuovo i guardaroba con i capi d’abbigliamento adatti per la primavera e l’estate. Suddivideteli accuratamente per tipologia di capi in modo tale da non dover mettere a soqquadro l’intero armadio per cercare solo una maglietta o un top.

caos-da-cambio-di-stagione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>