Come difendersi dalle truffe sulla carta di credito

Difendersi dai truffatori è una priorità per i possessori di carte di credito, e nonostante le insidie siano sempre in agguato con qualche piccolo accorgimento è possibile prevenire spiacevoli inconvenienti.
L’evoluzione dei moderni sistemi di pagamento comporta inevitabilmente dei rischi: i “borseggiatori” della nuova generazione prediligono l’astuzia alla violenza, ideando sempre nuovi sistemi per mettere in atto una truffa. Con una semplice “strisciata” della carta di credito sono in grado di accedere ai dati personali presenti al suo interno, procedendo alla “clonazione” e al successivo prelievo di denaro contante, prima ancora che la vittima abbia avuto modo di realizzare l’accaduto.

 

Istruzioni

  1. Tra i metodi più diffusi troviamo quello dello "Skimmer", ovvero una cornice montata sulla fessura del bancomat, in tutto è per tutto identica a quella originale, che consente al malvivente di copiare i dati della carta. Sebbene gli Istituti di Credito stiano progressivamente adottando delle contromisure, come ad esempio l'introduzione di un microchip in alternativa alla classica banda magnetica, il pericolo è sempre dietro l'angolo.

  2. Attivare i servizi di notifica via Sms previsti dalla propria Banca può rivelarsi un'utile strumento per scoprire eventuali movimenti sospetti e provvedere per tempo a segnalare le anomalie. Inoltre abbinare questo strumento di verifica ad un controllo meticoloso dell'estratto contro bancario è sicuramente un accorgimento da tenere fortemente in considerazione.

  3. Spesso i malfattori hanno bisogno di scoprire il PIN personale per riuscire ad effettuare le operazioni di prelievo una volta aver clonato la carta. Per venirne a conoscenza utilizzano delle piccolissime telecamere nascoste, posizionate in modo insospettabile proprio davanti agli occhi della vittima. E' sempre consigliabile coprire con cura la mano utilizzata per digitare il codice, onde evitare che qualche telecamera possa catturare in modo chiaro preziose immagini relative al codice segreto.

  4. E' importante diffidare dagli ATM sospetti, che presentano evidenti segni di manomissione e lievi anomalie. Per applicare le loro tecnologie i truffatori devono necessariamente apportare delle modifiche alla struttura esistente, e non sempre queste riescono in modo impeccabile, lasciando segni tangibili del loro passaggio ad uno sguardo attento. Controllare sempre che lo spessore della tastiera non sia eccessivo e che la fessura del bancomat non presenti segni tangibili di forzature.

  5. Una buona norma a livello precauzionale è quella di non accettare alcun tipo di supporto da sconosciuti, oltre ad allontanare possibili "curiosi" che stazionano in modo ambiguo alle spalle di chi utilizza il bancomat. Ad ogni modo, nel malaugurato caso in cui si subisca un tentativo di clonazione, è opportuno denunciare tempestivamente l'accaduto alle forze dell'ordine e procedere al blocco immediato della carta rivolgendosi al proprio istituto di credito.

carta-di-credito-sicurezza

4 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come installare applicazioni su un Tablet Android | Guide online

  2. Pingback: Come togliere il limite dal conto Paypal | Guide online

  3. Pingback: Come difendersi dalla minaccia delle Scammer | Guide online

  4. Pingback: Come disdire la carta di credito | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>