Come determinare il valore del tuo appartamento

Il valore di mercato di un appartamento, e quindi la determinazione del prezzo al quale esso viene compravenduto, dipende da molti fattori, tra i quali spiccano le caratteristiche dell’edificio che lo ospita.
Vediamo insieme quali sono gli elementi di cui tener conto.

 

 

Istruzioni

  1. Epoca di costruzione: L'età dell'edificio incide notevolmente sul prezzo di mercato: ad eccezione di immobili aventi rilievo "storico/artistico", il valore diminuisce all'aumentare degli anni trascorsi dalla costruzione. In primo luogo essa influisce sulle caratteristiche dell'appartamento, posto che la progettazione rispondeva probabilmente ad esigenze abitative diverse da quelle attuali. Basti pensare al numero di stanze, alla presenza di ampi saloni o camere padronali. In secondo luogo l'epoca di costruzione incide spesso anche sulla dotazione di impianti dell'abitazione: in assenza di successivi interventi di modifica è infatti probabile che gli impianti non siano eseguiti a regola d'arte o che comunque contrastino con le attuali (e più stringenti) normative di settore.

  2. Stato di manutenzione complessivo: Una buona o cattiva manutenzione dell'edificio, pesano sulle spese in carico ai proprietari delle singole unità abitative, rendendo la gestione delle parti comuni più o meno onerosa. A determinare il valore di un appartamento intervengono quindi anche i dati relativi allo stato degli impianti e delle strutture comuni, specialmente se riscaldamento e rifornimento idrico non siano autonomi. L'ammontare eccessivo delle spese condominiali può abbassare il valore dell'appartamento, a meno che non sia giustificato dall'aumento decisivo della sicurezza (ad esempio in caso di servizio di portierato) o l'aspetto estetico del complesso (si pensi, ad un giardino particolarmente curato).

  3. Posizione dell'appartamento: All'interno di uno stesso edificio, gli appartamenti hanno valore di mercato differente a seconda del loro posizionamento sui differenti piani. In genere le unità abitative poste ai piani più elevati hanno un valore superiore in quanto comunemente ritenute più sicure e al riparo dai fastidi che possono caratterizzare la vita in condominio. Molto dipende però dalle dotazioni: in assenza di un impianto di risalita, i livelli superiori possono essere difficili da raggiungere, specie se l'edificio è articolato su un numero di piani superiore a tre.

  4. Localizzazione: Un dato particolarmente rilevante è quello relativo alla zona in cui insiste l'edificio. Se è vero che la presenza di ampi spazi verdi nei dintorni può rappresentare un buon incentivo per gli acquirenti desiderosi di una vita tranquilla, a fare la differenza è ancora la vicinanza ai servizi ritenuti essenziali.

  5. Un appartamento in un edificio ben posizionato, vicino a scuole, supermercati, vie di comunicazione principali, vede il suo valore aumentare notevolmente, anche quando questo significa vivere nel centro cittadino.

valore immobiliare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>