Come curare un crampo

I crampi sono disordini muscolari che possono essere causati da diversi fattori: sforzi eccessivi, disidratazione o squilibri nutrizionali. Ogni qual volta si dovesse far fronte a questo problema è bene conoscere una serie di informazioni utili al fine di velocizzare la scomparsa del dolore. Vediamone alcune:

 

Istruzioni

  1. Accortezze generali: una delle prime cose da fare è bere molti liquidi ricchi di elettroliti. Come già detto la disidratazione può essere alla base di uno spasmo muscolare. Per questo motivo è necessario reintegrare il nostro organismo. Altra azione utile è quella di allungare periodicamente il muscolo colpito con movimenti delicati e piuttosto statici. Risulta anche fondamentale l'utilizzo del ghiaccio, ottimo per ridurre il dolore, accompagnato da massaggi e compressione della zona interessata.

  2. Approssimazione al dolore: si tratta di una specifica tecnica di massaggio che viene utilizzata per risolvere situazioni cliniche caratterizzate da crampi. Come prima cosa è necessario individuare con precisione la zona colpita, afferrando il muscolo con due dita sopra o sotto al crampo. A questo punto una compressione costante porterà al rilassamento delle fibre. Infine è necessario effettuare una contrazione del muscolo antagonista a quello colpito, al fine di provocare un ulteriore rilassamento della zona interessata dal crampo.

  3. Utilizzo di creme e pomate: sul mercato esistono ovviamente tantissimi prodotti che risultano utili per trattare situazioni di questo tipo. Si passa dalle creme antibiotiche per arrivare fino agli antinfiammatori più o meno potenti. L'ideale sarebbe acquistare un prodotto analgesico, che possa avere l'effetto immediato di alleviare il dolore causato dalle complicanze muscolari. L'importante è utilizzare queste pomate sempre dopo aver sciolto il crampo. Esistono inoltre sostanze specifiche, applicabili dopo una doccia o un bagno caldo, che possono portare notevoli benefici. È bene quindi essere sempre informati riguardo tutti i prodotti che possono essere d'aiuto utili in questi casi.

  4. Rimedi fai da te: pizzicarsi le lebbra è tra quelle azioni che non hanno ancora assunto una vera e propria valenza scientifica, produce però un'immediata riduzione del dolore. Non rappresenta sicuramente una soluzione duratura, ma a breve termine può portare notevoli benefici. Altro aspetto importante è quello legato al riposo. Per risolvere problemi muscolari di questo tipo è importante dormire molto, al fine di indurre un naturale rilassamento muscolare. Anche l'utilizzo di alcool sulla zona interessata può produrre un effetto simile. Si tratta infatti di un ottimo rilassante muscolare, utilizzato più spesso di quanto non si pensi.

obesità-italiani

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Sintomi tipici da carenza di magnesio e conseguenze sulla salute | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>