Come curare l’acne con rimedi fai da te

L’acne non è una complicazione della pelle unicamente dei giovani, ma può sussistere anche in età adulta, dovuta per di più da condizioni di ansietà oppure tensione fisica. Non è sempre indispensabile utilizzare creme e altri prodotti. Ci sono, infatti, parecchi rimedi naturali che possono essere usati con l’esclusione di controindicazioni e possono essere preparati in maniera facile pure a casa. Prima di ogni altra cosa, bevete tanta acqua in maniera da idratare il corpo e rimuovere le tossine del corpo.
Inoltre ecco qualche utile consiglio

 

Istruzioni

  1. La gelatina di aloe vera procura molti benefici per l’epidermide, ed è inoltre adatta per eliminare l’acne e brufoli. L’aloe vera appunto agisce nel modo di un antibiotico naturale per la pelle tramite ciò che contiene possedendo capacità antibatteriche. L’aloe vera è un toccasana veramente semplice da preparare poiché basta far uscire dalla foglia della pianta la gelatina, e spalmarlo direttamente sulle superfici interessate.

  2. Con un batuffolo di cotone, potete spalmare sui brufoli dell’aceto o del succo di limone appena fatto. Gli acidi per natura presenti nel succo di limone e nell’aceto aiutano a ostacolare l’acne.

  3. Tra gli oli essenziali per ridurre acne e segni, c’è l’olio essenziale di tea tree ed è il più opportuno. Vi suggerisco di stemperare l’olio essenziale con un altro olio. Poi, spalmare il prodotto sulla zona da trattare.

  4. Stendete dello yogurt bianco sulla pelle, questo serve per rinnovarla, nello specifico dopo aver fatto un lavaggio con il vapore alla camomilla perché apre i pori. Lo yogurt bianco è un prodotto contenente acido lattico, tanto adeguato per osteggiare svariati batteri. Tale capacità dell’acido lattico, combinata agli altri contenuti nutrienti dello yogurt come lo zinco e la vitamina B, oltre a detergere la pelle, la sostenta e la rinvigorisce.

  5. Poi vi consiglio infine il bicarbonato di sodio. Questo prodotto costantemente presente nelle vostre abitazioni può essere usato in assoluto come esfoliante, levando la pelle morta prima che essa potrebbe ostruire i pori della pelle, e riducendo i livelli di acidità della pelle. Il bicarbonato deve essere mescolato con poca acqua oppure del sapone leggero e fare un composto da spalmare sulla pelle con un delicato strofinamento, evitando il contorno occhi. Si può ottenere il massimo rendimento perfino come maschera, lasciandolo agire per quasi 10 minuti, ma bisogna prestare attenzione perché questa procedura può irritare le pelli più sensibili.

download11

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>