Come creare una macchina virtuale con Virtual Box

VirtualBox è un programma per virtualizzare e che consente di realizzare un PC rifatto, chiamato macchina virtuale, sul quale può essere attuato un sistema operativo differente da quello montato sul PC effettivo. Una macchina virtuale è tanto utile fondamentalmente per alcuni motivi. Innanzitutto ci autorizza ad avere e a poter utilizzare un nuovo sistema operativo con l’esclusione di dover riavviare il PC poiché la macchina virtuale è fondata da un comune programma. Poi, tutto ciò che capita all’interno della macchina virtuale non da problemi al suo, esterno. Potrete in questo modo provare, ultimi sistemi operativi, con l’esclusione di mettere a rischio il PC.

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa collegatevi sul sito autorizzato di Virtual Box per scaricarlo, selezionate inizialmente la scritta “Download” nella parte sinistra del monitor e dopo sul termine “x86” collocata di fianco alla scritta “VirtualBox 4.3.10 for Windows hosts”. Se utilizzate una versione a 64 bit di Windows, dovete bensì selezionare la scritta “AMD64”, oppure x86.

  2. Quando finirà lo scaricamento, aprite, eseguendo doppio click su di esso, cioè il file appena scaricato con una dicitura simile a questa: “VirtualBox_4.3.10_Win_x86.msi” e, nella prima finestra, seleziona il pulsante Next. Mettete il segnale di spunta presso il termine “I accept the terms in the License Agreement” e cliccate sul pulsante Next. Poi selezionate ancora il pulsante Next, dopo su Install e alla fine su Finish per ultimare il processo d’installazione.

  3. Per montare il sistema operativo virtuale, dovete inizialmente produrre una macchina virtuale in cui eseguirlo. Aprite VirtualBox eseguendo un click sull’icona nel menu Start di Windows. Nella schermata prima di VirtualBox, cliccate inizialmente sul pulsante “Nuova” e dopo sul pulsante “Successivo”. Compilate nel campo di testo il nome che volete dare alla vostra macchina virtuale, scegliete il sistema operativo virtuale che volete installare, e selezionate in seguito sul pulsante “Successivo”.

  4. Dopo preferite la misura di memoria RAM da destinare alla recente macchina virtuale e selezionate il pulsante “Successivo”. Dovete dunque realizzare l’hard disk virtuale, che comprenderà il sistema operativo virtuale e i dati. Per eseguire ciò, selezionate inizialmente il pulsante “Nuovo” e dopo sul pulsante “Successivo”.

  5. Per eludere complicazioni attinenti allo spazio per quanto riguarda l’hard disk, ponete il segno di spunta vicino al termine “A espansione dinamica” e selezionate due volte di continuazione sul pulsante “Successivo”. Ora, per salvare tutto, selezionate sul pulsante “Termina”, in seguito su “Successivo” e poi un’altra volta su “Termina”.

  6. Per proseguire all’installazione dell’effettivo sistema operativo virtuale bisogna introdurre il CD-ROM d’installazione di quest’ultimo nel vostro computer, come ad esempio quello del recente Windows 8. Selezionate il pulsante “Avvia” che trovate in alto alla finestra e selezionate il pulsante “OK”. Cliccate sul pulsante “Successivo” per due volte di conseguenza e ulteriormente su “Termina”. Se appare una finestra che si riferisce alla registrazione del programma, chiudetela. Poi installate il sistema operativo in modo regolare. Al termine dell’installazione, avrete un recente sistema operativo assolutamente funzionante. Per lasciare nuovamente il mouse e la tastiera dalla macchina virtuale e adoperarli nel PC effettivo, dovete schiacciare il pulsante della tastiera segnalato in basso a destra nella finestra della macchina virtuale.

images4

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>