Come creare una ghirlanda di Natale con i tappi di sughero

Realizzare una ghirlanda natalizia con i tappi di sughero è un progetto abbastanza facile, poco costoso ed ecologico.

L’unica vera difficoltà è che per fare una ghirlanda sufficientemente ricca, sono necessari molti tappi usati: è vero che i tappi si trovano in commercio a pacchi di 100 pezzi per un costo intorno che va dai 10 ai 30 euro a seconda della qualità del sughero, ma in questo caso la ghirlanda risulterà meno bella proprio perché i tappi saranno tutti uguali per forma e colore.Inoltre, il costo del progetto lieviterà e la nostra ghirlanda perderà la sua valenza ecologica.

Cosa ci occorre?

– Una base per ghirlande in polistirolo (costo circa 2 euro, facilmente reperibile nei negozi di bricolage specialmente sotto le Feste) o ancor meglio in paglia (circa 5 euro), poiché se dopo aver applicato i sugheri dovessero rimanere visibili delle piccole parti della base, la paglia si amalgamerà meglio col colore dei tappi. In alternativa, possiamo realizzare a costo zero una ciambella (ovviamente in questo caso piatta) con del cartone ondulato sufficientemente spesso e rigido. In ogni caso, la base dovrà avere un diametro di 25-30 cm, perché i tappi sono abbastanza ingombranti.

– Almeno 70-80 tappi in sughero da vino e da spumante, preferibilmente usati, meglio se di varie forme, dimensioni e colori.

– Un tagliere da cucina e un taglierino (cutter) o coltello ben affilato per tagliare i tappi se necessario.

– Pistola con diversi bastoncini di colla a caldo per fissare i tappi alla base

– Decorazioni natalizie a piacere (fiocchi, nastri, agrifoglio, filo con lucine led, etc.);

– Un bel nastro per appendere la nostra ghirlanda.

Come creare la ghirlanda di tappi

1. Scegliamo per prima cosa come vogliamo disporre i tappi sulla base; possiamo, infatti, creare diversi motivi applicandoli verticalmente (cioè incollando alla base la parte che presenta il foro del cavatappi) piuttosto che orizzontalmente (cioè incollando il lato lungo del cilindro).

2. Decidiamo dove posizionare la nostra ghirlanda: su una porta o su un mobile (nel qual caso basterà decorarne la metà visibile), piuttosto che su una finestra o a una balaustra (per le quali la decorazione dovrà essere a tutto tondo, perché la ghirlanda sarà a vista su entrambi i lati).


3. Accendiamo la pistola della colla a caldo e quando sarà ben calda, iniziamo ad applicare i tappi con una goccia di termocolla. È importante sistemare i tappi più fitti possibile e creando un motivo uniforme che manterremo per tutta la ghirlanda. Se necessario, teniamo a portata di mano tagliere e taglierino per smussare, accorciare o comunque adattare i tappi dove non entrerebbero.

4. Terminata la disposizione dei tappi, decoriamo la ghirlanda a nostro piacimento per darle un tocco natalizio. Le decorazioni possono essere permanenti, ma poiché la ghirlanda di sughero potrà essere adattata ad altre festività , sarebbe meglio applicarle in modo che possano essere sostituite.

5. Appendiamo la ghirlanda… oppure, perché no, usiamola come centrotavola!

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come fare una ghirlanda di bacche

sughero 1

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come preparare le cartellate, dolci natalizi pugliesi | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>